Coinquilini dello spirito

Ho una fame che di riso non ne mangierei un piatto ma un koku, forse persino un koban (1 koban = 3 koku)

Credo che nascosto nel profondo del mio animo ci sia un agente del KGB, assieme a:
– un romanziere vorrei ma non posso
– un samurai prennemente sull’orlo del seppuku ma incapace a decidersi
– un giullare di corte che ride per non piangere
– una studentessa di fisica
– un nerd in pensione
– un’ex atleta (che poi lo sia ma stata, chissà)
– un ufficiale di Star Trek cacciato indietro nel tempo per uno scherzo vigliacco della curvatura
– una bambina che si è dimenticata di crescere, qualche centimetro fa
– un autostoppista galattico in attesa che passi un cargo vogon a dargli uno strappo per Betelgeuse
– la novella contessa d’Almaviva
– la reincarnazione di Alexandre Berthier
– qualcuno che in questo momento è nascosto così bene che non riesco ad indivisuarlo.

Sdoppiamento della personalità? Io direi partizione…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: