Koris-considerazioni: anche mille anni fa…

Florebat olim studium,
nunc vertitur in tedium;
iam scire diu viguit,
sed ludere prevaluit.
iam pueris astutia
contingit ante tempora,
qui per malivolentiam
excludunt sapientiam.

Traduzione (presa dal nuovo libro in Koris-possesso): Un tempo fiorivano gli studi, ora annoiano soltanto; a lungo il sapere è stato importante, ora vale più l’ozio. La furberia si insinua ormai precocemente nei giovani che, pieni di malizia, rifiutano il sapere.
Fin qui tutto vero. Chiamiamoli luoghi comuni sedimentati nei secoli, se vogliamo. La cosa straordinaria è quanto segue:
Una volta, quando ogni maestro insegnava per conto suo e non si conosceva neppure il nome dell’università, le lezioni e le discussioni erano frequenti e c’era zelo per lo studio. Ora invece vi siete uniti per formare un’università, e le lezioni sono diventate rare, tutto si fa in fretta e l’insegnamento si riduce a ben poco; il tempo sottratto alle lezioni si consuma in riunioni e discussioni.
L’ultimo discorso tenuto dal un rappresentante degli studenti? Affatto. Parole di Filippo il Cancelliere, attorno al dodicesimo secolo, sull’organizzazione delle università. Di allora. Mille anni e siamo sempre lì. Questo sì che significa preservare una vera tradizione universitaria.

Si stava meglio quando si stava peggiorando…

Annunci

0 thoughts on “Koris-considerazioni: anche mille anni fa…

  1. Dargor17 17 aprile 2009 alle 13:40 Reply

    Tristemente vero…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: