Come nasce un’ampero-giaculatoria

Location: cantina di casa Koris, giorni uggiosi. O meglio, Koris e l’Amparodattilo non hanno idea di che tempo faccia esattamente, a causa della reclusione in cantina all’urlo dantesco di guai a voi, anime prave! Non isperate più a veder lo cielo!
È pomeriggio tardo, mentre i nostri eroi sono rinchiusi dentro al bugigattolo dalle nove del mattino, sepolti nella polvere, ad arrancare fra cianfrusaglie e vecchi ricordi. U Babbu ogni tanto compare per prendere un sacco e portarlo nella spazzatura, operazione che dura circa un paio d’ore. Non tanto per la lontananza né per il peso del sacco, quanto per la flemma di U Babbu, passata geneticamente immutata ad Orso. L’Amperodattilo un tempo giunse addirittura a sospettare che U Babbu avesse un’amante presso i bidoni della rumenta.
In codesto clima di delirio, Orso latita a spiaggia.
Antefatto: Koris e l’Amperodattilo hanno impiegato una mattinata a svuotare un armadio anni ’50, per poi smontarlo riducendolo in componenti subatomiche assieme a vecchi componenti della vecchia Koris-cameretta (risalente ai tempi in cui baby-Yaxara era figlia unica, meditate gente). Nel pomeriggio hanno invece edificato un armadio anni ’40 grande il doppio e pesante il triplo, di assemblaggio complicato e reso ancora più impossibili da deliranti etichette vergate da Koris durante lo smontaggio.
I nostri eroi sono ebbri di polvere e sudore, l’orlo del suicido è pericolosamente vicino. Koris sta sostenendo una delle ante superiori (l’armadio è a due piani), mentre l’Amperodattilo ci dà di cacciavite come se non ci fosse un domani. Violenze nonostante, la vita non vuole saperne di entrare. L’Amperodattilo perde la pazienza.
"Non le sopporto più queste vecchie viti tutte storte! Fanno piangere i ciechi, i sordi e i muti e agli zoppi chiedono aiuti!"
"… prego?"
"Lascia stare, è così che nascono le giaculatorie: dalla disperazione!"

Se l’Amperodattilo fosse nato nel Medioevo e avesse fatto il monaco dolciniano, altro che penitentia agite

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: