L’Amperodattilo colpisce ancora

L’Amperodattilo è un’arcaica quanto curiosa bestia. Rapace, ovviamente. L’Amperodattilo è in grado di stare appollaiato su un ramo in attesa della preda, per colpire in un momento di debolezza. Come si evince, l’Amperodattilo è un po’ stronzo, ma fa parte del personaggio.
Ieri pomeriggio l’Amperodattilo ha colpito di nuovo, lanciandosi in picchiata su una Koris in status confusionale.
"Tu hai bisogno di roba!"
"Che roba? Roba bbbuona?"
"Roba da vestirsi!"
L’Amperodattilo non lascia mai alle sue vittime il tempo di realizzare l’accaduto, tant’è che ha preso Koris sotto braccio e messo U Babbu al volante per condurli in un non-luogo commerciale ad ovest di Merdopoli. In simili occasioni Koris tende a ritirarsi e chiudersi come un’ostrica (o come una cozza che dir si voglia), inalberare un cipiglio da gatto incazzato e cassare qualsiasi genere di proposta.
Ma l’Amperodattilo è un fine tattico del finire del Cenzoico e ha atteso che Koris non fosse in grado di intendere e di volere e soprattutto di non rifiutare. Ha quindi deportato la pargola e, armata del metodo "Sex and the City", la ha dotata, nell’ordine: un paio di ballerine nere con gli occhi in tutto e per tutto simili a quelle che Koris portava da treenne (quando era appunto incapace di intendere e di volere), un paio di pseudo-sandali da pseudo-frate che un Tedesco porterebbe coi calzini, un altro paio di ballerine blu con fiocchetto che in umore normale lo Stato Maggiore avrebbe cassato in tronco e un paio di scarpe da ginnastica-non-ginnastica giusto per dare un contentino al Koris-stile.
"Suppongo di dover scegliere un paio in tutto questo bordello…" ha farfugliato Koris nella speranza di arginare la follia generata dallo shopping compulsivo.
"No, no, che scegliere, prendiamo tutto!"
Koris sperava che la cosa fosse finita lì, immolata al consumistico dio delle scarpe. Illusa (tanto per cambiare).
L’Amperodattilo è planato dentro al secondo tempio del consumismo noto come H&M e ha arraffato due paia di pantaloni ("tu hai sempre bisogno di pantaloni, tanto") e un vestito ("tanto per fare un po’ di ridere"). Il volatile delle ere passare era particolarmente soddisfatto.
"Bene, prendiamo tutto anche qui"
"Anche il vestito stile impero con una bella gonna larga che nasconde fianchi e culo e il davanzale tutto di fuori per gli appassionati? Davanzale, oddio, in questo caso è un terrazzino scarso…"
"Smetti di dire scemate e andiamo a pagare. Anzi, prendi pure questo paio di leggins leggeri che mica puoi metterti il vestito con quelli felpati!"
Fiutando che Koris si stava pericolosamente riprendendo e cominciava a mordere la briglia, l’Amperodattilo ha battuto saggiamente in ritirata, pago del suo bottino. A Koris spetta l’annoso compito di riportare tutto a Marsiglia in uno zaino troppo piccolo per essere vero, poiché per una volta la valigia non si pensava necessaria (illusa, come al solito). Allo Stato Maggiore invece il dovere morale di non avere altri cedimenti di cui l’Amperodattilo possa approfittare per riempire l’armadio.

Annunci

0 thoughts on “L’Amperodattilo colpisce ancora

  1. faber 27 marzo 2011 alle 18:10 Reply

    suvvia, poteva andare peggio! … O forse no?no?oksutusutu 

    Mi piace

  2. Yaxara 27 marzo 2011 alle 18:21 Reply

    @Faber: sì, poteva comprarmi un tailleur! 😛

    Mi piace

  3. LadyMarica 27 marzo 2011 alle 21:26 Reply

    nuove specie su questo pianeta? La specie mamma formata alla sex and the city devi ammettere che è rara. Io conoscevo per quello che può importare la specie "mangia che ti passa". Ma non per esperienza diretta, figuriamoci, io ho bisogno solo di droga per vivere, non di mamme 😛

    Mi piace

  4. Yaxara 27 marzo 2011 alle 21:42 Reply

    @LadyMarica: in realtà "Sex and the City" non lo ha mai visto, ma come tale agisce dalla notte dei tempi. "Così avanti che il futuro la insegue, si direbbe". Per il cibo mi ha elargito pavesini e nutella, "che tanto ti si contano le costole, prima che ingrassi ce ne vuole".

    Mi piace

  5. Faber 28 marzo 2011 alle 11:53 Reply

    Al tailler non c’è mai fine!

    Mi piace

  6. Yaxara 28 marzo 2011 alle 12:24 Reply

    @Faber: lasciando perdere che ora mi sono ripresa, ma prima di comprarmi un tailleur deve passare sul mio cadavere! E a quel punto il tailleur servirebbe a poco, direi.

    Mi piace

  7. L'idea Errante 28 marzo 2011 alle 19:57 Reply

    La mia ha Quasi imparato che non deve comprarmi niente *_* le ultime cose gliele ho fatte riportare con sé a casa 😀 (non è uno spreco, è un investimento per evitare che compri altro). In compenso continuo a tenere dei jeans biodegrati rattoppati e tante altre schifezze a cui sono affezionata (e comunque hanno molto più senso delle cose che vendono).
    Invece i sandali da frate dei Tedeschi li adoro (cioè l’anno scorso dicevo proprio "i miei sandali da suora pellegrina", ma quelli da trekking, giusto per non farmi sublimare i piedi quando ci sono 45° e voglio passare la giornata a camminare e saltellare 😀

    Mi piace

  8. Yaxara 28 marzo 2011 alle 20:28 Reply

    Finché tende a consultarmi prima di comprare, riesco ancora ad arginarla, a parte stati di coscienza alterati…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: