Lettera aperta di Koris al Centro Galattico

Spett.le Sagittarius A* o buco nero supermassiccio attorno a cui orbita la Via Lattea,
non credo che diventeremo mai amici, ma se almeno tu mi rispondessi mostreresti una maggiore cortesia rispetto alla divinità a cui ho scritto giorni fa e che non si è ancora degnata di rispondermi. Qualche commento, ma nessuno da parte di esseri superiori. Atarassia o semplice maleducazione?
Ovviamente, caro Sagittarius A, sarebbe gentile che ti mi rispondessi sotto forma di neutrini cosmici rilevabili su ANTARES, cosa che renderebbe molto felice me, Roy Batty e un paio di centinaia di persone. Perché se i buchi neri si mettono a commentare sui blog andiamo male.
Esimio Sagittarius A*, perché? Perché hai trasformato in una vera merda i dati di agosto e ottobre 2007 (quest’ultimo per altro data di nascita di Trillian)? E soprattutto, perché devo essere io a portare le novelle appestate? No, vabbè, in effetti questa potrebbe anche non essere colpa tua, ma del Replicante che mi ha messo dietro a fare il controllo di qualità dei dati. È forse una tua vendetta nei suoi confronti? Non potete vedervela voi due, senza tirare in mezzo un’innocente dottoranda che qualche volta pensa che fosse rimasta ad occuparsi del suo culo e delle oscillazioni dei neutrini ora non starebbe scrivendo post dedicati a un buco nero?
Gentile Sagittarius A*, quanto meno pentiti del comportamento scellerato tenuto in passato. Noi Antaressiani (in quanto fisici sperimentali e non popolazione di Calbalacrab nello Scorpione) accetteremmo una tua indulgenza in un flusso bello intenso di neutrini cosmici (magari fra un paio di settimane, durante il Koris-turno). Così potremmo finalmente bullarci coi colleghi di IceCube dei risultati sperimentali: loro avranno anche il rivelatore più grosso, ma noi guardiamo il centro galattico, pappappero. Cioè, in realtà ai fini della Koris-tesi sarebbe meglio che tu parlassi col tuo amico disco galattico e i neutrini li facessi arrivare da lì, sotto forma di flusso diffuso. Ma anche se i neutrini li mandi tu non c’è problema. Il disco galattico porterà qualcos’altro. Il gelato, per esempio.
Sagittarius A*, piantala di deturparmi i dati. Forse è colpa nostra (nostra? Che nostra?! Io nel 2007 ero dietro a meccanica analitica e ottica ondulatoria come studentessa del secondo anno, altro che neutrini cosmici! La colpa sarà ben di chi c’era all’epoca) che abbiamo (hanno!) configurato male il rivelatore. Ma anche tu, per piacere, applicati un po’. Vediamo di venirci incontro e collaborare. Lo so, tu sei lì da qualche miliardo di anni, c’eri prima che venisse inventato lo spermatozoo che creò il mio individuo e ci sarai ancora quando io non sarò altro che polvere. Ma siccome già te le spassi con una vita degna di un elfo di Tolkien, almeno non rovinarmi il mio milionesimo di eone, altrimenti detto esistenza umana. Secondo me, se anziché cercare di farci del male a vicenda (o meglio, tu a me, io a te non so cosa potrei fare, a parte coprirti di improperi su tutta la tua stazza di 3.7 milioni di masse solari… sì, sono un misero umano, ma impreco parecchio) cercassimo un compromesso, chessò, uno sciame di neutrini ogni cinque mesi, potremmo trarne reciproco beneficio. A me una bella tesi che magari mi frutta un posto un po’ meno fluttuante, a te meno improperi e più amore. Sì, amore, magari qualcuno per amore inventa il motore a curvatura e vengo pure a trovarti
Caro Sagittarius A*, siamo d’accordo? Non pretendo un commento, mi basta uno sciame. Quanto meno sii più educato del dio interpellato poco prima. A meno che non fosse implicato il Metatron che, come dice in "Dogma", "chiunque dice di aver parlato con dio, in realtà ha parlato con me. Quando non parlano con sé stessi". Merde, la prossima volta scrivo direttamente la Metatron in qualità di ufficio stampa, hai visto mai mi risponda una buona volta.
Va bene, Sagittarius A*, non ti importuno più e ti lascio fare il tuo lavoro di buco nero che fagocita la materia circostante. Riesci a rispondermi in due settimane? Sì, lo so che se l’informazione di questo blog venisse sparata nello spazio alla velocità della luce impiegherebbe almeno 26000 anni e altrettanti per la risposta. Ma tu sei un buco nero, che cavolo, distorci spazio, tempo e palle ai fisici teorici, avrai ben qualche sordido modo per arrivare in un’ora, un’ora e mezza fino alla Terra.
Direi che questo sia tutto. Mi aspetto quando meno un neutrino per natale, grazie.

Firmato Koris, tua coinquilina galattica e guardona di eventi cosmici

Annunci

0 thoughts on “Lettera aperta di Koris al Centro Galattico

  1. Faber 31 marzo 2011 alle 15:27 Reply

    Mettiti in fila… io gli ho chiesto 32 anni fa come mai ha deciso di darmi un fratello non desiderato:) (poi alla fine l’ho accettato… con un braccio in meno mi è stato più simpatico!)

    Mi piace

  2. Yaxara 31 marzo 2011 alle 15:33 Reply

    @Faber: al centro galattico? E che ne può?

    Mi piace

  3. LadyMarica 31 marzo 2011 alle 16:11 Reply

    Sicuramente è un miglioramento rispetto all’altra volta, almeno sei passata a scrivere a soggetti esistenti!
    Puoi fare di meglio, inizia a pensare a quelle strane forme di vita che ti camminano vicino e che vengono chiamate, comunemente, persone 🙂

    Mi piace

  4. Nathan 2000 31 marzo 2011 alle 16:17 Reply

    Ok… ma una delle tante cose che non sono mai riuscito a capire delle donne è: Perché ogni volta che devono trovare un’alternativa a ciò che stanno facendo utilizzano l’espressione "occuparmi del mio culo"???
    Spero che qualcuno riesca a realizzare il motore a curvatura prima della mia dipartita.

    Mi piace

  5. Yaxara 31 marzo 2011 alle 16:36 Reply

    @LadyMarica: troppo complicato! A meno che tu non abbia qualche suggerimento ed indirizzi da elargire…
    @Nathan: ho una lista di seimila persone a cui garberebbe parecchio il motore a curvatura. Con un po’ di iniziativa ci mettiamo su l’Enterprise.
    L’espressione "occuparmi del mio culo" in realtà la ho presa da un romanzo storico, che in francese suona come "occupez de vos fettes!". E il contesto era epocale…

    Mi piace

  6. Pacatamente 31 marzo 2011 alle 16:39 Reply

    Se Saggitarius A* si redime e semplifica i tuoi studi e le tue tesi, deve poter fare lo stesso anche con me, diamine!
    Ad esempio potrebbe aprire una succursale a Ferrara e farmi cambiare obbligatoriamente soggetto di tesi, non esistendo più le prove documentate.

    Mi piace

  7. Yaxara 31 marzo 2011 alle 16:46 Reply

    Non credo che Sagittarius A* si prenda la briga di rispondere, ma per Ferrara si può vedere di fare qualcosa con un microacceleratore. Ricordi le preoccupazioni circa il possibile buco nero prodotto dal CERN? lo si fa a Ferrara!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: