Quello che non uccide fortifica

Koris sta cercando di prepararsi psicologicamente a dieci giorni densi a base di Amsterdam più turno su Antares a La Seyne sur Mer. Attualmente è sconosciuto quale delle due prospettive la spaventi di più, se dover prendere un volo in totale solitudine o bruciarsi felicemente il week-end per coccolare il rivelatore. Nel mentre si stanno già vendendo i diritti per un film, "Roy Batty, ho perso l’aereo". Solo che se Koris perdesse l’aereo il Replicante la spedirebbe ad Amsterdam con un calcio nel posteriore.
In previsione dei dieci giorni del peso specifico del mercurio, lo Stato Maggiore aveva decretato che oggi non ci si sarebbe alzati prima di mezzogiorno. Ma lo Stato Maggiore è raramente di parola, per cui alle ore otto Koris era già sveglia. È di nuovo entrata in vigore la modalità "più di otto ore non si dorme". Si prevedono tempi duri.
È arrivata per mail la carta di imbarco, ma Koris non ha a disposizione stampanti di cui abusare. La prima volta aveva il privilegio (!?) di abitare a cinquanta metri dal laboratorio, quindi non era troppa fatica alzarsi e andare a compiere atti osceni con le stampanti. Tuttavia, ora che abita nei quartieri alti, la prospettiva di prendere l’autobus e andare a Luminy la spaventa, soprattutto perché gli autobus sono particolarmente capricciosi, questa settimana. Lo Stato Maggiore ha quindi optato per stampare il biglietto all’aeroporto. Ci sarà da ridere.
Il bagaglio per Amsterdam sta fissando Koris dal tappeto e mormorando "ricordati di me". Koris attualmente lo sta ignorando signorilmente. Non si sa perché ma la prospettiva terrorizza lo Stato Maggiore. Fobia di lasciare il dolce clima estivo della Provenza e immergersi in una nebbia che ricorderà i tempi di Boulogne. Fobia da superare prima di sera.
Quindi il prossimo Koris-aggiornamento, se ci sarà, sarà dall’Olanda. Oppure dall’aeroporto di Marignane, se Koris non riuscirà ad acchiappare il volo in tempo utile.
E poi c’è La Seyne. La Seyne. Argh! Dopo La Seyne nessuno pronostica un futuro, Koris potrebbe anche essere clinicamente morta, per cui è meglio non fare previsioni azzardate. Ma quello che non uccide fortifica, come dice l’Amperodattilo, pertanto vediamo di riuscirci (o di perire nel tentativo, come suggeriscono i bookmakers).

Annunci

0 thoughts on “Quello che non uccide fortifica

  1. Pacatamente 10 aprile 2011 alle 21:30 Reply

     Io do da stampare tutto a mio padre. Non so lui dove vada a stampare i miei fogli: forse a lavoro, forse in copisteria, forse in Amsterdam?
    Se lo vedi digli di ritornare in fretta a casa che quella roba mi serve per martedì che ho un esame.

    Mi piace

  2. Yaxara 11 aprile 2011 alle 10:55 Reply

    Per adesso non si e’ visto, ma faro’ del mio meglio. Se lo incontro inoltro la tua richiesta.

    Mi piace

  3. Micol 11 aprile 2011 alle 15:41 Reply

    Dev’essere bellissima Amsterdam senza due sciarpe, cappello e stalattiti al naso… cerca di ritagliarti del tempo per fare un giro!

    Mi piace

  4. Yaxara 11 aprile 2011 alle 23:38 Reply

    @Micol: giá fatto domenica, con una bella giornata, per altro. Appena riesco a connettere la maledetta Trillian pubblico anche il post. Comunque stasera pioggia gelata, yeah!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: