La patata bollente

No, questo non è un post a contenuto erotico. No, Koris non ha lasciato la fisica per darsi al porno. Per quanto potrebbe anche essere un’idea. Porno-fisica. Striptease sulla beam pipe del LHC. Ad ogni lagrangiana scritta via un indumento. A questo punto lo Stato Maggiore non può fare a meno di immaginarsi un simile show condotto da un esponente di spicco della fauna accademica di Boulogne, come Bazilla o la Salamella. E si spegne ogni ardore.

Koris l’altro giorno stava felicemente vegetando nel suo ritrovato idillio col mostruoso SeaTray, smarrita fra analisi dati e presentazioni divulgative da preparare. Uno del gruppo dei capi, di quelli che meritano il fantozziano titolo di Lup. Man., Pezz. di Merd. e quant’altro, fa capolino nell’ufficus (così denominato per la presenza di un moribondo ficus, che sempre fantozzianamente sarebbe sinonimo di olimpo aziendale, ma forse non da queste parti). Koris fa partire la risposta da segreteria telefonica.
"H. non c’è torna fra qualche…"
"Veramente cercavo te"
Lo Stato Maggiore agghiaccia, mentre Yaxara mormora "Andiamo bene". Tanto essendo l’individuo transalpino non può comprendere. Roy Batty comprenderebbe comunque in quanto Replicante e quindi dotato di facoltà superiore, ma il Lup. Man. non è Roy Batty. Meno male.
"E in cosa potrei io servirvi?"
Meglio dimostrarsi disponibili con i Lup. Man., non sai mai cosa può accaderti altrimenti. Come diceva una capocciona di OPERA, "ci vuole una vita a farsi una carriera, un attimo per distruggersela".
Alle spalle del Lup. Man. spunta un individuo sulla ventina mai visto prima. Koris per un attimo teme un matrimonio dinastico organizzato a sua insaputa, ma l’unico che può disporre liberamente del suo destino è Roy Batty, per cui tranquilli.
"Lui è un laureando russo che sta da noi per due mesi"
"Male fare le tesi all’estero, non sai mai che strascichi potrebbero portare e per quanto tempo potrebbero portarli. Comunque, e ci ho da far io?"
"Tu sei esperta di quell’altro strumento del demonio che non è SeaTray, ma l’altro, quello pieno di bachi che qualche volta non funziona e non sai perché?"
"Esperta è una parola grossa, diciamo che ho imparato qualche operazione bovina che ripeto senza farmi troppe domande"
"Bene, lui deve usarlo per analizzare i dati. Puoi insegnarglielo?"
"Ripeto, io ne so il minimo sindacale, è meglio se lo gettiamo fra le capienti braccia del collega francese C…"
"No, non voglio disturbare C., lui ha da fare del lavoro serio…"
Membri violenti dello Stato Maggiore rimpiangono di non tenere la katana Nimi fissa in ufficio.
"… quindi te ne occuperai tu"
"Assolutamente no, ho detto che non sono in grado!"
"Buon lavoro"

Koris ha attualmente un Russo che le manda mail forbitissime come se lei fosse nell’Olimpo e possedesse la soluzione a tutti i problemi, più o meno inerenti il software. Il Russo deve capire assolutamente che così non è e che decisamente meglio rivolgersi altrove. E soprattutto deve smettere di mandare mail forbite, che Koris si spaventa, si sente vecchia e le viene voglia di prenotare un lifting.
Nel frattempo lo Stato Maggiore medita se è più o meno opportuno far sperimentare al Russo un po’ di sacrosanta vessazione di nipponico stampo (Koris ha ancora legati al dito i trattamenti di T. e A. in quel di Berna), oppure una piccola dose della sarcastica stronzaggine di SirriSan made in Boulogne. Del resto adesso Koris ha lo scettro del potere dalla parte del maledetto manico. Finalmente.

Annunci

0 thoughts on “La patata bollente

  1. Faber 12 maggio 2011 alle 19:54 Reply

    Distruggilo! Il verdetto è stato pronunciato!

    Mi piace

  2. Yaxara 12 maggio 2011 alle 20:09 Reply

    @Faber: debbo esercitare una sottile violenza psicologica, come fu con me…

    Mi piace

  3. LadyMarica 12 maggio 2011 alle 21:07 Reply

    Katana nella borsetta, niente affissioni, direi. E così ti eviti pure il lifting

    Mi piace

  4. Yaxara 12 maggio 2011 alle 21:42 Reply

    @LadyMarica: allora più che la borsetta dci vuole una valigia. Oppure faccio importare una wakizashi, che è più piccola e maneggevole. Del lifting ne faremo a meno.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: