Un infiltrato fra noi

 Una qualunque domenica mattina.

"Sai che ho trovato su YouTube l’inno dei Sanfedisti?"
"Per ovvie ragioni, U Babbu, non voglio ascoltarlo"
"Però è bello, musicalmente parlando"
"Va bene, sarà anche musicalmente valido, ma il testo potrebbe darmi l’orticaria. Sai com’è…"
"Ed al suono de li violini, morte morte a li Giacobini"
"Ecco, appunto"
"È cornuta l’uguaglianza, è cornuta la libertà…!"
"Io mi domando come si possano anche solo dire cose simili. Significa che non sapevano nemmeno il significato delle parole. Massa di pecoroni creduloni e ignorati, indottrinati dai preti. Come al giorno d’oggi, tutto sommato"
"E ho anche trovato l’inno borbonico!"
"Io ti interdico l’accesso a YouTube!"
"Ma lo ha scritto Paisiello!"
"Preferisco ricordarlo per la Messe du Sacre, grazie"
"No, no, senti, senti… è meglio di ‘Fratelli d’Italia’, musicalmente parlando"
"Qualunque cosa è musicalmente meglio di ‘Fratelli d’Italia’, ma personalmente preferisco la Marsigliese. Mica è un caso che viva lì…"
"Iddio preservi il re per lunga lunga età…"
"Aiuto! Tu non sei mio padre! Mio padre non può essere diventato borbonico!"
Si sente l’Amperodattilo dalla cucina.
"Lo è sempre stato! Borbonico, monarchico, maschilista e schiavista! Lo hai mai visto lavare i pavimenti una volta?"

La famiglia sta cadendo a pezzi, irrimediabilmente. L’Amperodattilo probabilmente medita una rivoluzione con l’imbiancatura della cucina anziché la presa della Bastiglia e la ramazza al posto della ghigliottina.

Annunci

0 thoughts on “Un infiltrato fra noi

  1. Pacatamente 21 luglio 2011 alle 15:19 Reply

     Ammetto di aver ascoltato Giovinezza perché era nel repertorio di Petrolini.
    E perché poi, musicalmente parlando..

    Mi piace

  2. Yaxara 21 luglio 2011 alle 15:54 Reply

     ma domenica mattina mio padre aveva cominciato ad ascoltare queste cose COMPULSIVAMENTE. Lui. Sangue del mio sangue. Colui a cui per prima ho dato il nome di padre. Sono ancora allibita.
    (Grazie del commento, cominciavo a deprimermi :P) 

    Mi piace

  3. Odisseo 21 luglio 2011 alle 16:16 Reply

    originario del regno delle due sicilie, miassocio all’elogio di tuo padre per l’inno borbonico!

    Mi piace

  4. Yaxara 21 luglio 2011 alle 16:58 Reply

     @Odisseo: allora non vi parlo più, né all’uno né all’altro! 😛 

    Mi piace

  5. Suiren 21 luglio 2011 alle 20:18 Reply

    "Qualunque cosa è musicalmente meglio di ‘Fratelli d’Italia’, —->quoto!!
    ma personalmente preferisco la Marsigliese. Mica è un caso che viva lì…" —->invidia estrema
    Comunque anch’io sono in terra francese ora, sai? Solo fino a domani però …

    Mi piace

  6. Yaxara 22 luglio 2011 alle 08:39 Reply

     @Suiren: e dove di bello? Goditi le vacanze in terra francese, tu che puoi! (Io mi godo la terra francese, ma non le vacanze non pervenute…) 

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: