On the Island

"Noi pensavamo di andare a dormire al Frioul venerdì sera, tanto se non si porta la tenda è legale. Prendiamo l’ultimo imbarco e restiamo lì. Solita cosa: cena, bagno di mezzanotte, chitarre, dorme chi riesce. Al mattino contiamo i caduti, esploriamo l’isola e stiamo i spiaggia. Qualora dovessero esserci sopravvissuti, prenderanno il battello per rientrare a Marseille"
La proposta del dormire a spiaggia ha evocato in Koris ricordi non suoi. Estati in cui l’Orso si fermava a dormire ai bagni su un lettino, con un asciugamano e nient’altro, a cinquanta metri dalla via Aurelia, preda di chiunque malintenzionato volesse derubare un gruppo di adolescenti (ragion per cui talvolta un genitori faceva incursioni in macchina o dormiva nel parcheggio vicino). Orso tornava a casa devastato, appestato nel corpo e nello spirito e dormiva per tre giorni di fila.
La prima risposta affiorata alla labbra di Koris stava per essere no. Poi si è ricordata di essere a Marseille e non a Merdopoli, che il gruppo è composto da over 23 e che si campeggia in fondo su un’isola, per cui chi si impegna così tanto da prendere il battello per derubare campeggiatori dottorandi è decisamente da ammirare.
"Per cena portiamo da fare la pasta, per colazione il the. Ah, ricordatevi i sacchi a pelo. Per chi non lo ha, esiste sempre qualche debosciato che ne ha una collezione"
Questo ha destato nello Stato Maggiore il ricordo numero due: l’incubo del Lerry-campeggio. Ovvero quando ci si trova senz’acqua, con la pentola bucata e riparata con una chewingum, una notte disagevole in una tenda scout di plastica che garantisce 38° fissi col 90% di umidità, il divieto di portare qualunque cosa sia minimamente saporita e già cucinata, più altre amenità che il Koris-inconscio ha deciso di dimenticare per continuare a sopravvivere. Koris è stata tentata di dare buca a tutto questo, perché certe esperienze non si possono ripetere più di tante volte. Poi componente masochista dello Stato Maggiore si è messa a impastare dolcetti al cocco (unico dolce che Lerry approvava, essendo anallergico e praticamente Koris-autoctono) e ha deciso di andare lo stesso. La componente furba dello Stato Maggiore ha anche portato una borraccia nascosta da non condividere con nessuno, preziosa riserva d’acqua che a mali estremi avrebbe garantito la Koris-sopravvivenza.
E invece, una volta giunti sul sito, da enormi zaini da montagna sono uscite taniche da cinque litri di acqua. Roba da matti, mai visti prima. E la nutella. Si sa che tira più la nutella di un carro di buoi, quindi anche una task force di Orsi sarebbe stata deportata al Frioul al seguito di un barattolo di nutella.
E poi ci sono i meloni esplosivi, quegli innocui frutti si cui se metti il piede perdi un altro. Parola di Koris.

melone esplosivo
(Alla larga da codesta bestia)

E poi si passa la serata a suonare la chitarra mentre altri cantano. Cose che per Koris erano divenute fantascienza, perché quando la depressione incombe, anziché le chitarre, si sentono cose come "nella mia vita io non ho il tempo per ridere e sorridere".
Poi nel cuore della notte si invita alla festa il Mistral, quindi la compagnia si ritrova tumulata nella sabbia. Come se dormire nel Sahara.
Poi Koris viene etichettata come colei che ha la "bougette" (in francese bouger significa "muoversi"), ovvero la molesta tendenza al moto perpetuo, al non stare mai ferma, alla ripetizione ossessiva del mantra "facciamo un’altra passeggiata?". L’Amperodattilo approverebbe.
Poi ti svegli e trovi certi spettacoli davanti ai tuoi occhi. E allora anche la bougette si ferma.

frioul
Alle otto del mattino

Annunci

0 thoughts on “On the Island

  1. Micol 27 luglio 2011 alle 12:24 Reply

    Non avrai la vacanze cara, ma tutti i weekend puoi scappare in cesti posti… non è poco 🙂

    Mi piace

  2. Yaxara 27 luglio 2011 alle 13:24 Reply

     @Micol: ah, sì, questo è il bello. Certo, se lavorassi a Cinisello Balsamo scapperei di corsa… 

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: