Ampero-mutazioni

Fino a una settimana fa l’Amperodattilo era una curiosa bestia caratterizzata da un particolare vegetarianesimo sui generis. Sui generis in quanto gli affettati non venivano considerati carne, al pesce non si è mai detto no soprattutto se cucinato da altri (ma pur sempre coi santi crismi) e una salsiccia ogni tanto non ha mai ammazzato nessuno. L’Amperodattilo si opponeva invece strenuamente a quanto fosse carnazza come fiorentina, gulash, wurstel, pollame, conigli e affini. In questa sua dottrina l’Amperodattilo aveva la stessa elasticità mentale di un Talebano militante.
Altra particolarità dell’Amperodattilo era il non ricordarsi assolutamente il nome degli attori. Non solo, nemmeno i titoli dei film. Per essere precisi nemmeno le trame dei film. L’Amperodattilo tratteneva in memoria dettagli inessenziali e scene di raccordo. Un nome manco a pagarlo oro.
Infine l’Amperodattilo ha sempre mostrato una certa rapacità nelle cure parentali, soprattutto ove qualcuno si avvicinasse in maniera troppo stretta alla prole. Koris in particolar modo.
Poi l’Amperodattilo tornò da Berlino.
U Babbu e il resto della famiglia se lo immaginavano a digiunare a suon di insalate e patate scondite.
Invece sono stati riportati racconti al limite del paranormale.
"A Berlino non ho mangiato poi così male"
"Sì, insalate e patatine fritte"
"Ma no, hanno dei bei wurstelloni!"
"Wurstel? Da quando tu mangi i wurstel?"
"Ho mangiato le salsicce più buone di sempre"
"Siamo sicuri che stiamo parlando con la stessa persona che conosciamo da vent’anni?"
"Una non era male, si chiamava qualcosa come zervellen, ma non ho voluto sapere cosa ci fosse dentro"
"Ah, meno male, in questo ti si riconosce"
"Poi ci siamo fatti consigliare dalla guida un ristorante un po’ migliore, tanto per non sfamarsi sempre e solo da gita scolastica"
"Beh, che differenza ti fa? Tanto avrai mangiato insalata"
"No, ho mangiato il gulash. Buono, il gulash!"
A questo punto U Babbu si stacca dalla conversazione per andare a maledire gli dei celesti e ctoni che lo portarono a penare per tutta Praga alla ricerca di un cibo che sfamasse l’Amperodattilo capriccioso.
"Poi non sai chi avevo gomito a gomito a mangiare"
"Chi?"
"Tom Hanks!"
"Tom Hanks? E tu come fai a sapere chi è Tom Hanks?"
"Quello di Forrest Gump, no?"
A questo punto i rimanenti membri della famiglia Koris, gatta Spin compresa, non hanno più avuto dubbi: all’aeroporto di Berlino c’è stato uno scambio di Amperodattili. Si prega di ritornare l’originale a Merdopoli, grazie.

Annunci

0 thoughts on “Ampero-mutazioni

  1. Suiren 31 ottobre 2011 alle 00:04 Reply

    Aiutoo!
     

    Mi piace

  2. Yaxara 31 ottobre 2011 alle 12:52 Reply

     @Suiren: sì, c’è da avere paura… 

    Mi piace

  3. Suiren 7 novembre 2011 alle 13:46 Reply

    Inquietante…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: