Mai scordarsi delle cuffie dell’iPod

Koris ha sempre fatto un discreto punto d’onore il suo essere mattiniera. In tempi particolarmente felici arriva a svegliarsi persino due o tre minuti prima della sveglia.
La domenica poi Koris è una discreta piaga sociale, in quanto la sua soglia di “grasse matinée”, ovvero poltrire a letto senza ritegno, si situa attorno alle otto e mezza, massimo nove. Si sveglia alle dieci solo se la sera precedente è andanta a dormire alle cinque. Trovarsi nella stessa casa di Koris la domenica mattina è un supplizio di Tantalo.
Ultimamente i Koris-risvegli hanno avuto risvolti fantozziani. Del resto anche lei cerca di arrivare in laboratorio alle otto e trenta:

Sulla sveglia, alle sette e zero sei, ha ancora ampi margini di miglioramento.
Comunque sia, vuoi che in questi giorni, da domenica a questa parte, ha sempre proclamato “vado a dormire presto” per non riuscirci mai prima dell’una.
Vuoi che tutto questo le ha provocato un debito di sonno pari al debito pubblico del suo paese natio.
Vuoi che ieri sera è rimasta a pulire funghi di ogni genere e sorta fino ad un’ora impossibile, con alterne vicende fra cui la caduta di salini suicidi e l’esplosione termonucleare di un bicchiere, per poi pascersene ad un’ora parimenti impossibile.
Stamattina Koris stava ronfando beatamente, dead to the world, stato di non esistenza totale. Del resto la sveglia non era suonata.
È stata risvegliata da individui che di norma non aprono gli occhi prima della nove.
“Cosa ci fai tu qui?”
“Ronfo”
Koris non dà risposte culturali prima di colazione.
“Sai che sono le otto?”
“COSA?!”
“Il sole è già sorto e mi chiedevo perché non ti fossi ancora svegliata…”
“CAZZO!”
Sveglia da “Quattro Matrimoni e un Funerale“, insomma. E l’autobus da prendere al volo.

Annunci

13 thoughts on “Mai scordarsi delle cuffie dell’iPod

  1. Fannes 26 ottobre 2012 alle 19:31 Reply

    Non ho ancora trovato nessuno che mi batta, sveglia alle 7.02 e fuori di casa alle 7.13 per prendere il treno delle 7.24, senza scordarsi la colazione con latte e biscotti e il lavaggio dei dentini. Mi sveglio comodamente in ufficio dopo essermi messo la cravatta in ascensore.

    Mi piace

    • Yaxara 28 ottobre 2012 alle 13:34 Reply

      Zomg! In effetti… andremmo molto d’accordo.

      Mi piace

  2. Viola 27 ottobre 2012 alle 09:50 Reply

    accade anche alle migliori
    anch’io sono super mattiniera
    oggi ho aperto gli occhietti intorno alle 8.30, colazione e pulizie;)
    tutta vita!

    Mi piace

    • Yaxara 28 ottobre 2012 alle 13:34 Reply

      Saranno felicissimi i vicini! 😛

      Mi piace

      • Viola 30 ottobre 2012 alle 19:37

        io sono la più silenziosa del condominio, quindi…

        Mi piace

      • Yaxara 30 ottobre 2012 alle 21:57

        Ok, hai il vicino batterista di un gruppo grind metal…

        Mi piace

      • Viola 31 ottobre 2012 alle 08:39

        il mio coinquilino/padrone di casa ascolta la musica a palla, sbadiglia urlando e parla da solo gridando
        io che faccio pulizie, non usando nemmeno l’aspirapolvere per non svegliare nessuno, sono davvero un angelo

        Mi piace

  3. Opticalillusion 28 ottobre 2012 alle 12:57 Reply

    Io non appartengo a questa categoria, fosse per me poltrirei tutto il giorno, specialmente visto com’è ridotto il tempo questi giorni.
    Però sono una studentessa diligente: esco di casa alle 8.05 e alle 8.30 sono a lezione.

    Mi piace

    • Yaxara 28 ottobre 2012 alle 13:34 Reply

      Quando andavo a lezione ero una professionista dell’ultimo minuto, complice la mia superbici.

      Mi piace

  4. fradicuneo 29 ottobre 2012 alle 08:55 Reply

    Anche a me é successo un paio di volete, peró era una questione psicologica: riunioni a cui non volevo partecipare eventi in cui non volevo esserci…il potere della mente!

    Mi piace

    • Yaxara 29 ottobre 2012 alle 09:01 Reply

      E ti diro’ di piu’: lo ha fatto ancora. Stamattina.

      Mi piace

  5. spicciola 29 ottobre 2012 alle 14:10 Reply

    Io temo di essere diventata mattiniera. Due volte a settimana, sabato compreso, la sveglia ondeggia alle 6.30 (ho scelto i gabbiani e le onde del mare come suono, non mi sembra corretto dire “trilla”) e ultimamente mi sveglio sempre qualche minuto prima. !!! Senza colazione assomiglio tanto alla Chimera di Arezzo: mezza capra, mezza serpente e mezzo leone (lasciamo stare le proporzioni, le ho create prima di colazione).

    Mi piace

    • Yaxara 30 ottobre 2012 alle 07:42 Reply

      Io senza colazione non rispondo di me. Zero. Altro che chimera.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: