All’italiana

Koris ha sempre odiato le giustificazioni perché nata e cresciuta secondo la politica “fai e non giustificarti”. Detto in altre parole, se sei in ritardo perché è deragliato il treno, la risposta standard del Koris-superego è “potevi prendere quello prima”.
Ma siccome ultimamente Koris è una marmellata umana che di notte dorme poco, di giorno si stressa molto ed è spalmata su un tenero strato di mobbing latente, in un vortice in cui le parole “week-end”, “primo maggio” e “ponte dell’8 maggio” sono prive di significato (solo che il primo maggio si lavora da casa perch´ non ci sono bus), Koris ha deciso di fare come le sue compagne del liceo. Quelle che erano professioniste dello zompo strategico dell’interrogazione. Quelle con un poker di nonne da sacrificare in caso di compito in classe. Quelle con la mamma che firmava il libretto senza por tempo in mezzo.
Ebbene, Koris ha fatto letteralmente all’italiana e da domani a lunedì in giornata è assente per non meglio specificati motivi di famiglia. Chiunque vorrà indagare su quale sia il membro della famiglia che crea problemi, potrebbe scoprire che si tratta del Padrino (quindi andr&agarve; a dormire coi pesci).
Non cercate Koris, non darà in alcun modo la sua posizione, non avrà connessioni e computer di sorta, risponderà al telefono solo ed esclusivamente in caso di Armageddon e solo ed esclusivamente al Metatron. E se non torna, non cercatela ugualmente. si farà viva lei, da Kuala Lumpur.

Annunci

Messo il tag:, , , ,

6 thoughts on “All’italiana

  1. vidaemquadrinhos 3 maggio 2013 alle 16:34 Reply

    …e io approvo! 😉
    Ps. anche da me c’era la politica del fai e non giustificarti, infatti io alle interrogazioni c’andavo per coerenza anche quando era un 4 sicuro, ma forche (o seghe, o non so come da te le chiamassero) ne ho fatte un sacco al liceo tutte le altre mattine, quando di andare a scuola non avevo troppa voglia 🙂 Ogni tanto è catartico!

    Mi piace

    • Yaxara 7 maggio 2013 alle 13:45 Reply

      Io mai fatto sega/forca/qualunque al liceo, un grande rimpianto della mia vita. Sono una persona triste, lo so.

      Mi piace

  2. LadyMarica 6 maggio 2013 alle 09:18 Reply

    però non è completamente all’italiana. Gli italiani oramai lo scrivono a caratteri cubitali in fb quello che stanno facendo, dove stanno andando e, soprattutto, cosa stanno mangiando. E’ più forte di loro. E detestabile.

    Mi piace

    • Yaxara 7 maggio 2013 alle 13:45 Reply

      Ma io ho il complesso del latitante, in questi giorni anche di più…

      Mi piace

  3. Tetto 6 maggio 2013 alle 15:06 Reply

    ooohhhhh!!! e basta subire!!! prendi e vai…

    Mi piace

    • Yaxara 7 maggio 2013 alle 13:45 Reply

      Eh, il problema è che ci sono tornata…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: