L’RCL colpisce ancora

Koris domani ha la sua prima lezione di elettronica. E se a questo punto volete levare un coro di “LOL” informatici, fate pure.
Koris sta pensando che potrebbe essere un buon momento per curare il “mal di Giappone” e zompare sul primo aereo per Osaka, anche senza una valida scusa.
Questa notte, risvegliata da altrui incubi e attacchi d’asma, la prima cosa a cui Koris ha pensato è stata “però mi ricordo come calcolare la larghezza della banda passante”. Che quando hai uno che si sta strozzando a fianco, foss’anche il tuo peggior nemico, non è normalissimissimo. Come non è normalissimissimo pensarlo alle quattro del mattino. Sembra di essere tornati ai tempi del profondissimo Rouge detto il Dissennatore per la sua vitalità e la gioia che infondeva al prossimo (nota per chi non sia un lettore storico, Rouge fu il professore di elettromagnetismo&ottica del secondo anno, uomo di rara flemma e raffinato astio). I parziali incomprensibili. I peggiori ricordi dei tempi bolognesi. Una proustiana madeleine imbottita di curaro, ovvero quando ci si rende conto che d’accordo i bei tempi andati, tutto bello, tutto geniale, ma a conti fatti con la nostalgia, meglio che certe cose se ne restino alle spalle.
Che poi ad essere veramente onesti, Koris non è che sia mai stata in grado di risolvere un circuito. Andava a giorni e, soprattutto, parecchio a culo. Sono quelle zone buia della sua storia universitaria che sono stata abilmente nascoste sotto il tappeto da un 110 e lode arraffato con l’inganno a una commissione di laurea obnubilata dal caldo estivo. Cosa, c’è anche un dottorato preso nel frattempo? Pensate un po’, le dimensioni della truffa.
Koris non riesce a farsene una ragione, visto che in questo preciso istante guarda un circuito RCL e si dice che forse la sua prof di greco del liceo aveva ragione, che ci va a fare una ragazza del classico a fisica? Ma forse otto anni sono un po’ troppi per avere ripensamenti.
Onestamente, se Koris dovesse insegnare l’integrale secondo Lebesgue (mirate quali reperti escono dalla memoria quando si è sotto stress) se ne farebbe una ragione: non lo conosce nessuno, perché dovrebbe conoscerlo lei? Ma i circuiti… vabbé, si farà la solita scenetta. Poi stavolta si possono tenere gli appunti sotto.
O forse si dovrebbe uscire dalla mentalità di emergenza “esame” e cominciare a spandere la sicumera del dottore. Confidenza in sé, questa sconosciuta. Che probabilmente passa per la distribuzione di esercizi incomprensibili, farciti di “vi lascio fare questi brevi calcoli” (normalmente sei pagine di conti) e non andare vestiti come Moneypenny di un film di James Bond (dell’epoca di Sean Connery, ovviamente).

Annunci

Messo il tag:, , , , ,

16 thoughts on “L’RCL colpisce ancora

  1. Cianuro 21 ottobre 2013 alle 18:18 Reply

    Yax, dì a Koris che alla fine presi all’esame di analisi reale e anche se ovviamente non posso ricordare tutto alla perfezione però me ne accorgerei subito se mi raccontasse baggianate sull’integrale di Lebesgue… Attenzione quindi!

    Mi piace

    • Yaxara 21 ottobre 2013 alle 18:53 Reply

      Nuoooo!! E comunque, come diceva il mio professore di Analisi (un Rumeno con passaporto tedesco e/o viceversa) quando faceva una cosa poco rigorosa, “i perfetti fra voi possono chiudere l’audio”. 😛

      Mi piace

  2. Fannes 22 ottobre 2013 alle 02:12 Reply

    Brava però, io con l’inganno sono solo riuscito ad ottenere 102 😛

    Mi piace

    • Yaxara 22 ottobre 2013 alle 06:45 Reply

      Bisogna essere professionisti della truffa! 😛

      Mi piace

      • Fannes 22 ottobre 2013 alle 06:54

        Beh la più grande truffa l’ho fatta al colloquio di lavoro… quando il mio capo ha scoperto che al mare sono Pamela ha capito di aver fatto un grosso sbaglio a scegliermi, ma ormai avevo già firmato l’indeterminato. XD

        Mi piace

      • Yaxara 24 ottobre 2013 alle 11:27

        Quello sarà il mio passo numero due.

        Mi piace

  3. mezzastrega 22 ottobre 2013 alle 13:16 Reply

    Ti consola almeno un poco sapere che non so nulla nè di integrali nè di circuiti? Cioè… a me potresti farla in barba senza neanche impegnarti nella truffa!

    Come è andata, comunque?

    Mi piace

    • Yaxara 24 ottobre 2013 alle 11:26 Reply

      Mah, non è andata benissimo. Li voglio tutti cordialmente morti.

      Mi piace

  4. Quella del Sangue di Porco 22 ottobre 2013 alle 13:29 Reply

    il Dissennatore è un nome bellissimo. Posso adottarlo? Ma ho poca flemma e poco astio.
    E comunque, cosa ci fa una del classico a fare roba classica, scusa? Che sfizio c’è?

    Mi piace

    • Yaxara 24 ottobre 2013 alle 11:26 Reply

      Il Dissennatore lo avevamo preso da Harry Potter, soprattutto perché le sue ore ti tolgono qualunque gioia di vivere, lasciandoti come uno zombie privo di volontà.

      Mi piace

  5. spicciola 23 ottobre 2013 alle 19:58 Reply

    La sicumera del dottore potrebbe essere più efficace di un placebo. E spesso chi si ritrova a ricoprire un incarico di un certo livello è autorizzato a rivolgersi ai suoi interlocutori trattandoli come se le cose, in fondo, le conoscessero già, no?

    Mi piace

    • Yaxara 24 ottobre 2013 alle 11:25 Reply

      Il problema è quando sto spiegando una cosa teorica e mi interrompono a chiedermi un più o un meno di un esercizio che davo per finito dieci minuti prima. Mi innervosiscono…

      Mi piace

  6. stelladecadente 24 ottobre 2013 alle 11:13 Reply

    Vai e insegna. Il 90% dei tuoi studenti non sanno quello che stai dicendo e il 90% dei tuoi colleghi… Nemmeno! 🙂

    Mi piace

    • Yaxara 24 ottobre 2013 alle 11:24 Reply

      Ma al 99.9% dei miei studenti fottesega. E fanno casino.

      Mi piace

  7. fradicuneo 24 ottobre 2013 alle 12:30 Reply

    Una gran frase che mi dissero di utilizzare quando gli alunni fanno domande a cui, in quel momento, non sai rispondere è:”Questo lo vedremo nella prossima lezione”…non l’ho mai usata,ma pensare di poterlo fare mi rassicurava 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: