Mistici flemmatici

A Koris è apparsa la Madonna nella galette des rois. Spiegazione: la galette des rois è un dolce di pastasfoglia e pasta di mandorle che si mangia attorno all’Epifania e in cui è nascosto un microscopico santon, ovvero la versione marsigliese delle statuine del presepe. Bene, Koris ha rischiato di rompersi i denti sulla Santa Vergine. Forse in tutto ciò c’è un messaggio dell’Onnipotente, ma Koris non è certa di volerlo sapere.
Comunque il 2014 per ora è cominciato all’insegna della flemma cosmica e del culo pesante. Urge qualcuno che smuova Koris dalla poltrona da cui ultimamente comanda il mondo (o almeno le colonie romane che costruisce su Caesar III), cazzeggia al duplice computer e legge Terry Pratchett. Che sì, avrebbe da finire le sue 1600 pagine di biografie, ma le hanno prestato tre libri di Terry Pratchett da leggere a marce forzate per questioni di forza maggiore.
Ieri Koris aveva quasi trovato la voglia di andare ad arrampicare in palestra, tanto per smaltire i chili e chili di cioccolato ingurgitato nelle ultime due settimane. Poi il cielo si è aperto a doccetta, in pieno stile monsone giapponese, e si è spento ogni ardore. Ci si è dirottati quindi sulla maratona di film trash, con i tre “Mad Max” prima e “Battle Royale” a terminare la serata. Che Junior, fedele compagno di anni di cinema spazzatura più o meno nipponico, la perdoni, ma quando ci si trova con uno a casa in mutua non si può fare altro. Che poi ci sia gente che dopo una notte insonne sia in mutua per due giorni, è un altro discorso. Se Koris avesse esordito con “non ho dormito tutta la notte”, il Replicante si sarebbe limitato a chiedere “E allora hai lavorato?”. ‘abbè, c’è chi ha una proponesione per trovare psicopatici sul proprio cammino.
Koris martedì ha lezione e questo fatto la getta nell’antro nero dello sconforto. Le hanno consigliato di non pensarci, ma lei si è già sognata i Mostri. Babbo Natale doveva portarle un bazooka, altro che libri. Oppure Koris dovrebbe recuperare un backup della Koris 2009, prima che millantati e inutili principi azzurri venissero a minarle la sicumera, e andare a lezione con la katana Nimi. Ma non pensiamoci che forse è meglio.
Per affermare la sua esistenza al mondo e aumentare l’entropia dell’universo in maniera utile, Koris ha fatto un rotolo farcito con metà marmellata e metà pseudo-nutella-perché-quella-vera-non-bastava, certa che stavolta nessuno glielo metterà nel microonde a tradimento (soprattutto perché il microonde non è pervenuto). Almeno da lì la Madonna non dovrebbe uscire.

Annunci

Messo il tag:, , , , ,

10 thoughts on “Mistici flemmatici

  1. Amperodattilo 5 gennaio 2014 alle 14:42 Reply

    per puntualizzare : in microonde si mise panna e cioccolata fondente e non nutella…….! La versione ligure del santon è il macaco , da l’espressione “sei proprio un macaco” per dire sei un pastore , un rozzo mal vestito, un contadino, …….senza offesa

    Mi piace

    • yaxara 5 gennaio 2014 alle 14:59 Reply

      Per ri-puntualizzare: certit traumi non si rimuovono puntualizzando e fra essi includo il profitterol vittima del microonde, che solo Orso ebbe il coraggio di mangiare (ma solo perché Orso sarebbe in grado di mangiare anche il microonde). E ciò non toglie che ho visto la Madonna. Com probabilmente sarà successo al dolce con le palle in microonde.

      Mi piace

  2. Celia 5 gennaio 2014 alle 17:05 Reply

    Altro che katana. La catapulta, Koris, la catapulta è la risposta ad ogni male.
    E puoi persino scegliere se la vittima ricoprirà il ruolo del proiettile o quello del bersaglio.

    Mi piace

    • yaxara 6 gennaio 2014 alle 08:30 Reply

      Effettivamente la catapulta potrebbe permettermi di realizzare il sogno “prenderne uno per pestare gli altri”. Dovevo pensarci prima.

      Mi piace

  3. Fannes 6 gennaio 2014 alle 07:11 Reply

    Altro che rotoli con la marmellata, dopo queste feste abbuffanti rotolo io! 🙂

    Mi piace

    • yaxara 6 gennaio 2014 alle 08:29 Reply

      Anche questo è vero. Però per certe cose esagerare fa bene.

      Mi piace

  4. altrirespiri 6 gennaio 2014 alle 08:52 Reply

    Koris culo pesante è riuscita addirittura a fare un rotolo farcito…
    Io a malapena la pasta…
    Ora devo trovare il coraggio di smontare l’albero e riportare casa a quella specie di normalità di cui è vestita durante tutto il resto dell’anno.
    Una delle cose che odio è struccarmi a fine serata (e infatti non mi trucco), figuriamoci struccare casa mia…

    Domani sarà dura per tutti, mostri o non mostri….

    Mi piace

    • yaxara 6 gennaio 2014 alle 20:12 Reply

      Il rotolo è stato uno sforzo eroico, lo ammetto…

      Mi piace

  5. fradicuneo 6 gennaio 2014 alle 18:58 Reply

    Anche io ho trovato il re nel tortel, che è il dolce tipico di qui, ottimo auspicio!!l’altra cosa che puoi trovare è la fava e ti tocca pagare il tortel l’anno successivo 🙂

    Mi piace

    • yaxara 6 gennaio 2014 alle 19:53 Reply

      Giura! Beh che l’aveva già pagato quest’anno, quindi possiamo considerare il debito estinto 🙂
      Comunque se era un buon auspicio, si dovrà impegnare parecchio…! 😀

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: