La segretaria Peace&Love

Ultimamente nel laboratorio è comparsa una nuova segretaria, autogeneratasi probabilmente dalla polvere e dai nidi di formica. Possiede la qualifica si segretaria, cosa faccia non è ben chiaro, salta fuori quando meno te lo aspetti e tipicamente a sproposito. Deve essere un aiuto della Segretaria Pescivendola (che alla fine non ha così tanti difetti, fatto salvo il tono di voce da banditrice del mercato rionale e l’accento marsigliese trionfante, un toccasana quando si ha mal di testa). Tale nuovo elemento, grazie al suo repertorio di argomenti grondante bontà e umana compassione, ha guadagnato il Koris-nomignolo di Peace&Love.
La segretaria Peace&Love ha preso l’abitudine a monopolizzare la conversazione a pranzo, già non particolarmente brillante, con una trafila di lamentele di carattere general-populistico. In pratica, Studio Aperto in forma umana.
I principali bersagli del mugugno di Peace&Love:

  • i gay: sono contro natura, ora che il matrimonio è permesso in Francia, presto ci si potrà sposare anche col proprio cane, gatto, topo, elefante, i due liocorni. E fra fratelli (ai Targaryen piace l’idea). Di figli manco a parlarne, visto che una coppia gay crescerà solo figli gay.
  • gli stranieri: solita solfa degli stranieri che vengono in Francia come vogliono, rubano il lavoro, rubano i sussidi e l’ossigeno. Per inciso, è lei l’autrice della massima “Ma ti pare che uno straniero qualunque viene qui e gli diamo anche la borsa di dottorato e io devo pagare per mandare i miei figli in vacanza studio?”. Deve essere un test di logica che a Koris sfugge.
  • gli arabi: sottoinsieme del precedente, a cui aggiungere una componente di virulenza pseudo-religiosa. E ovviamente un caldo aroma di xenofobia, che non guasta mai.
  • Marsiglia: che è sporca, brutta, pericolosa e ha un traffico impossibile. Ed è piena di arabi. Non si sa perché Peace&Love non abbia ancora fatto le valigie per Vergate sul Membro.
  • quelli che votano a sinistra: perché mangiano i bambini e fanno venire gli stranieri a loro piacimento, soprattutto se sono stranieri arabi gay immigrati a Marsiglia. Mix più esplosivo (e pericoloso) di una bomba H.
  • i Rom: che rubano il rame da casa sua. Anche se Koris ammette di non essere stata molto attenta alla dissertazione di oggi, troppo impegnata a pensare agli atomi di cipolla nella sua frittata.

Insomma, un tipino allegro, un vessillo di civiltà, uno scudo contro la depravazione del mondo moderno. Poi assicura una produzione di bile tale che non c’è pericolo, tutti i grassi presenti nel tratto digerente vengono emulsionati, da qui alla fine dei tempi. Ne resta persino un po’ per i giorni di carestia. O, se proprio non se ne può fare a meno, ci si può sintonizzare su Studio Aperto, più o meno è la stessa zuppa.

Nota: i post di Koris sono ultimamente a sfondo piuttosto lavorativo. Consideratelo un esperimento di etologia allo zoo. E non si può mica studiare solo la Tacchettina.

Annunci

Messo il tag:, , , ,

11 thoughts on “La segretaria Peace&Love

  1. altrirespiri 6 febbraio 2014 alle 13:56 Reply

    😀
    mi fai ridere
    ma hai tutta la mia solidarietà…
    Potresti attaccare un bel poster di Bin Laden alla sua porta. Forse sviene e sta in malattia per qualche giorno…

    Mi piace

    • yaxara 6 febbraio 2014 alle 15:43 Reply

      In realtà pranzo a parte è innocua, visto che sta al piano di sopra. Comunque quello che interessa a me è far ridere, meglio se ho del materiale! 😀

      Mi piace

  2. tetto 6 febbraio 2014 alle 19:46 Reply

    Non c’è modo di mangiare senza questa tizia??
    a me andrebbe tutto di traverso…

    Mi piace

    • yaxara 7 febbraio 2014 alle 08:25 Reply

      In verità se ci pensi bene è da compiangere: un cervellino cosi’ ristretto che non riesce a immaginare niente oltre il confine di casa sua, che teme tutto cio’ che è diverso da lei e che, pertanto, vive nel terrore e nella psicosi. Peggio per lei.

      Mi piace

      • tetto 9 febbraio 2014 alle 19:56

        senz’altro!
        però, cavolo, il pasto è un momento delicato…

        Mi piace

  3. Cianuro 6 febbraio 2014 alle 20:56 Reply

    Compilare un proprio bestiario aiuta a sapere come comportarsi per sopravvivere in uno zoo! Tranquilla, lo facciamo tutti 🙂

    Mi piace

    • yaxara 7 febbraio 2014 alle 08:23 Reply

      Oltre ad essere decisamente divertente. Perché se no se uno se la prende si fa marcire il fegato.

      Mi piace

  4. Fannes 7 febbraio 2014 alle 11:03 Reply

    Ma a Marsiglia non dovrebbe esserci il sapone?

    Mi piace

    • yaxara 7 febbraio 2014 alle 12:03 Reply

      Ma produrlo non è sinonimo di usarlo! 😛

      Mi piace

  5. fradicuneo 7 febbraio 2014 alle 16:10 Reply

    Poco peace e poco love la sciura? Meno male che tra poco arriva la primavera, così puoi uscire a mangiare fuori e non te le devi più sorbire!!

    Mi piace

    • yaxara 7 febbraio 2014 alle 16:20 Reply

      Chiamata cosi’ per contrappasso. Oggi aveva fatto un dolce, pero’. Anche buono, ma lo digeriro’ alla prossima era glaciale.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: