Fanchiurlo

Ci sono momenti in cui l’esistenza umana ha ampi margini di miglioramento. Questo week-end è uno di questi.
Koris ha fatto due tentativi per vedere “Angeli e Demoni”, tanto per entrare appieno in un periodo trash in cui ci vorrebbe giusto Junior per apportare un po’ di film-spazzatura nipponici, il Monnezza con gli occhi a mandorla. Ma si diceva, “Angeli e Demoni”. Il primo tentativo è miseramente fallito all’introduzione, quando sono state pronunciate le parole “Non si è mai prodotta antimateria in un acceleratore prima d’ora”. Antimateria, noto prodotto caseairo. Koris ha urlato, ha chiuso VLC e si è detta che se voleva proprio una storia sul Vaticano inciuciato coi massoni, tanto valeva guardare “I banchieri di Dio”, film che effettivamente valeva la pena di guardare. Il secondo tentativo, passando oltre al punto dell’antimateria e considerando che la frase “Ora siamo nelle mani di Dio” potrebbe essere pronunciata da un fisico solo quando compila con ROOT, la ha fatta ronfare sonoramente che manco un film di Tarantino (sì, Koris si ronfa tutti i film di Tarantino, non si sa perché).
I tentativi di arrampicata si sono arenati sotto un acquazzone torrenziale, quindi Koris ha deciso di andare a sfogare le sue paturnie alla Palestra Grossa. Solo per arrivare e trovare la micidiale festa di compleanno di pargolo non pervenuto. Per quando imbucarsi al buffet poteva essere anche una buona idea, Koris è fuggita il più lontano possibile, accontentandosi della Palestra Piccola, più conviviale, ristretta e meno appetibile.
Sul fronte fai-da-te, è la catastrofe. Koris ha speso una spropositata cifra fra una stoffa di cui si è innamorata e gommapiuma per fare i cuscini delle sedie. Ma la macchina da cucire non intende collaborare. Koris ha passato un’intensa sessione telefonica con l’Amperodattilo, sentendosi deficente. Poi in uno scatto d’orgoglio tumefatto si è armata di cacciavite e ha smontato l’apparecchio demoniaco che si faceva beffe di lei. Responso dell’autopsia: gli ingranaggi sono andati, mangiati dall’usura, dalla polvere e altri possibili agenti che è meglio non identificare. Macchina da cacciare, i cuscini si cuciranno a mano.
Koris ha capito che la sua femminilità vuole dirle qualcosa quando ha scoperto che nel silkepil c’è più polvere che peli residui. Ma preferisce evitare di porsi domande in materia.
Non verranno trattati in questa sede argomenti sensibili come il caricabatterie di Trillian (ricomprato ma non recuperabile perché il corriere non trovando Koris, lo ha riportato chissà dove) e la rete telefonica che chissà se si rivedrà mai. L’unica connessione di casa Koris col resto del mondo è una connessione pubblica di cui Ludo, il Koris-accollo in arrampicata, le ha fornito le credenziali. Meglio che niente.
Nella sua mattinata “I love shopping” di sabato mattina, Koris aveva comprato un coltello da ninja con la lama verde (è perturbante avere un coltello con la lama verde) con la scritta “J’emice tout en finesse”, ovvero “taglio tutto a spessore micrometrico” che potrebbe essere il motto dell’Amperodattilo. Tuttavia stamattina, mentre Koris cercava di farsi una carbonata con soffritto tossico, il coltello non tagliava manco la cipolla. Koris si è accorta dopo parecchie imprecazioni colorite che non aveva tolto il coprilama, e allora effettivamente il coltello si è rivelato un bisturi laser.
Koris averebbe voltuto fare una torta da portare ai suoi giocatori di ruolo per questa sera, ma visto l’andazzo avrebbe ottenuto lo stesso risultato di quando le uscirono le meringhe verdi. E solo Orso, smosso da fraterno amore, ebbe il coraggio di mangiare le meringhe verdi.
Dello stage di cordate che Koris smanierebbe di fare si hanno poche contraddittorie notizie. Poi c’è sempre da superare lo scoglio del “mi vergogno”, che è fin troppo facile naufragare nelle agitate acque della timidezza.
Insomma, così. Che poi Koris dovrebbe mettersi in testa che la sua esistenza si è rivoluzionata da una settimana, e mica ci si possono aspettare miracoli, in sette giorni.

Annunci

Messo il tag:, , , ,

9 thoughts on “Fanchiurlo

  1. Celia 10 febbraio 2014 alle 12:56 Reply

    Sì, ci sono giornate così.
    Quelle che ti spingono persino ad un impensabile: per fortuna è lunedì.
    Abbracci & solidarietà dalla madrepatria!

    Mi piace

    • yaxara 10 febbraio 2014 alle 13:00 Reply

      Mi sono sfogata domenica sera prendendo a schiaffi un araldo che non si faceva gli affari suoi (gioco di ruolo impersonato), è stato rilassante 😀

      Mi piace

  2. Jacque 10 febbraio 2014 alle 14:49 Reply

    Io sono l’antimateria! (Sul serio, rinominata così senza uno stralcio di base similscience degna di questo nome)

    L’importante è trovare una valvola di sfogo, altrimenti qua s’annega tutti…

    Mi piace

    • yaxara 10 febbraio 2014 alle 14:50 Reply

      Esattamente, quindi credo che tornero’ ad arrampicare. Magari non oggi, anche se la voglia ci sarebbe anche.

      Mi piace

      • Jacque 10 febbraio 2014 alle 15:00

        C’è sempre domani 😉

        Mi piace

  3. vidaemquadrinhos 10 febbraio 2014 alle 15:09 Reply

    Il silkepil è frutto del male, almeno per certi punti io spendo tutti i soldi che non ho andando dall’estetista :/ complimenti & coraggio a te che riesci nell’impresa!

    Mi piace

    • yaxara 10 febbraio 2014 alle 15:11 Reply

      E’ che l’estetista sarebbe troppo per il mio inconscio disastrato, quindi ogni tanto mi armo di coraggio. Mica sempre, eh.

      Mi piace

      • fradicuneo 11 febbraio 2014 alle 12:06

        Secondo me una bella ceretta andrebbe fatta per coccolare l’inconscio disastrato e non pensarci piú per un po’ 😉

        Mi piace

      • yaxara 11 febbraio 2014 alle 12:08

        Ora mi faccio prendere per un’aliena, ma… mai fatta una ceretta in vita mia 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: