Colla, falesie e vasche

Martedì sera, mentre faceva il panegirico del coltello nuovo mentre tagliava la zucca, Koris ha potuto osservarne le virtù di bisturi laser. La lama ha tagliato la zucca prima, il polpastrello di Koris poi. Dopo aver perso mezzo litro di sangue in giro per casa, ha incerottato il malcapitato pollice e si è convinta che sarebbe finita lì. Il giorno dopo, in un impeto di autolesionismo e “cosa vuoi che succeda?”, è andata ad arrampicarci sopra, il pollice è esploso, si è riempito di polvere, magnesite ed altro. Per i successivi tre giorni pareva in suppurazione e destinato a una fine prematura, poi Koris è giunta a conoscenza della colla da pelle. Quindi, ove la scelta fosse fra una puntata di ER stile 1810 (ovvero, amputazione veloce) e sperimentare nuove tecnologie sulla propria pelle, Koris ha optato per tenersi il dito. La colla o cerotto liquido che dir si voglia ha un costo indegno e riduce la ferita a un pezzo di bacon croccante, ma pare funzionare. Per ora.
Koris giura solennemente di smettere di andare ad arrampicare col gruppo di Spangoli, a meno che questi non migliorino drasticamente la loro metodologia di scelta della falesia. Per la seconda volta ci si è trovati nelle condizioni peggiori immaginabili: al vento e all’ombra. Tant’è che dopo una sola via Koris si è ritirata ed è finita con cioccolata calda a casa di A&A.
Domenica invece tutta gioia a Colline de Lun, il bello di avere un binomio che accetta qualunque scelta in fatto di falesie (Koris sta tornando ad essere dispotica, lo ammette). Due 5c in testa e tante endorfine che potevano portare a un pasticcio. Ma Koris ha deciso di fare la brava e di evitare i pasticci finché non passerà un 6a in testa. E domenica sul 6a ci si è messo solo il primo rinvio, quindi c’è tempo.
Koris è tornata a casa grondando acido lattico e, memore di un sogno della notte precedente in cui la si riteneva responsabile dello sciogliemento dei poli per il fatto di possedere una vasca, ha deciso di passare passare dalle ideologie ai fatti. Ha sguazzato come non faceva da anni, secoli e millenni, in un’ottima imitazione de “La morte di Marat”, solo un po’ più vivace. Carlotta Corday non si è presentata, quindi Koris è persino uscita viva dal bagno.
Ora bisogna vedere se sopravviverà al resto della settimana.

Annunci

Messo il tag:, , , ,

10 thoughts on “Colla, falesie e vasche

  1. fradicuneo 17 febbraio 2014 alle 12:35 Reply

    Bella questo pieno di endorfine, son quelle che ti fanno sopravvivere alla settimana!!

    Mi piace

    • yaxara 17 febbraio 2014 alle 12:49 Reply

      Speriamo. Ma speriamo soprattutto che non facciano pasticci, che non sono psicologicamente pronta! 😀

      Mi piace

  2. altrirespiri 17 febbraio 2014 alle 18:50 Reply

    colla da pelle?
    non sapevo esistesse… e mi pare gravissimo!

    Stai attenta a quel coltello, per cortesia.

    Mi piace

    • yaxara 17 febbraio 2014 alle 22:46 Reply

      Veramente si chiama cerotto liquido, però sembra superattack. Spero con un po’ meno cianuro…

      Mi piace

      • Cianuro 18 febbraio 2014 alle 08:02

        Nessuno mi ha pagato per brevettare il cerotto liquido quindi direi che non ci sono tracce di me nel composto

        Mi piace

      • yaxara 18 febbraio 2014 alle 08:04

        LOL, ma coi tempi che corrono brevettano senza dirti un tubo, secondo me.

        Mi piace

  3. Jacque 18 febbraio 2014 alle 09:53 Reply

    la colla per la pelle *-* adesso la vorrò sicuramente provare.

    Mi piace

    • yaxara 18 febbraio 2014 alle 09:56 Reply

      Sul taglio brucia come il fuoco e ora che sono in ufficio devo fare violenza a me stessa per non mettermi a giocarci e a staccarla dal dito! Come il Vinavil quando ero piccola…

      Mi piace

      • Jacque 18 febbraio 2014 alle 10:13

        oddio il Vinavil!!

        Mi piace

  4. altrirespiri 18 febbraio 2014 alle 12:22 Reply

    Veramente il superattack contiene cianoacrilato. Lo sai che lo usano per fermare le emorragie da varici esofagee o gastriche? Solo che se ti scivola fai il buco più grande…

    Non dare la colla agli studenti, potrebbero ferirsi 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: