A volte ritornano (dall’anno prima)

Sottotitolo: cinque minuti di stress aggratisse perché se no la vita è monotona. E poi un po’ di sana sindrome di Stoccolma, su.

Come s’era detto tempo fa, Koris riceve ancora le mail del suo vecchio esperimento perché rimuovere gli indirizzi dalle mailing list è troppo sbattimento e perché spiare è utile, soprattutto per ricordarti le ragioni delle tue scelte. Un toccasana per la nostalgia canaglia, quando si leggono certe follie, dinamiche, rosicate altrui, con un epicureo divino distacco e suprema atarassia. Ma certi Nirvana si raggiungono solo una volta apposta la parola “fine e a mai più rivedersi” sulla tesi di dottorato, in calce a una citazione di Lovecraft.
Ma tre anni di dottoranda follia sviluppano una lamarckiana subcorteccia cerebrale che lancia meccanismi feedback a tradimento quando meno te l’aspetti. Vitale fino alla discussione di dottorato, dannosa dopo poiché ti trascina a fondo con sé, annegandoti in una melassa di stress. Immotivato, per inciso.
However.
Nella casella di posta di Koris comparve qualche giorno fa una mail che receva “Non funzionamento del centro di calcolo per manutenzione martedì 17 giugno”. Koris fa spallucce, mentre la ghiandola del panico da PhD alloca l’informazione in un’area di memoria apposita. La vita continua, fa il suo corso, i problemi del centro di calcolo di Lione divergono da Koris, il cui umore non è più legato ai capricci delle reti neurali (beh, più o meno).
Stamattina: dopo aver tirato tardi nel letto per un quarto d’ora di troppo, Koris si decide ad arrivare in un ufficio Tacchettina-free. Legge le mail. È di nuovo il centro di calcolo, ieri sera alle 18.

Vi informiamo che tutti i servizi, dai job allo stoccaggio dati, sono tornati operativi.

Risposta corretta: estigrandissimicazzi.
Invece la ghiandola del panico da PhD rilascia un chilotone di adrenalina in circolo. Puntuale, scatta la nevrosi da abitudine.
“Ieri alle sei! Cazzo, dovevo rilanciare i job, ora ho perso tutta la notte per l’analisi dati! Ma perché non ho controllato le mail, perché? Cosa facevo ieri alle sei? La spesa, stavo facendo la spesa. Stavo valutando se era davvero necessario comprare la maionese. Ecco, tutta colpa della maionese. Ora Roy Batty mi legge la vita, in francese, inglese, poi in chiave di violino e in chiave di basso. Ma perché non mi ha ancora scritto per dirmene di ogni a mo’ di buongiorno?”
Già, perché? Perché sei libera, Koris, il Replicante non è più un tuo problema. E Koris all’improvviso realizza che la sua ghiandola del panico da PhD ha dato di matto un’altra volta, che non riceverà mail incazzate dal Replicante, che “abbiamo già dato” come si dice a Merdopoli, che è il caso di farsi esportare la ghiandola ansiogena.
Koris sta valutando se ci sono gli estremi per farsi rimborsare i danni a lungo termine da Roy Batty, che il dottorato, anche una volta concluso, sta facendo più danni di una scoria di plutonio.

Annunci

Messo il tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: