Chi dorme non scrive post

Il blog ha ultimamente il sostanzialissimo problema per cui i post arrivano alla mente di Koris alle otto del mattino, mentre vegeta in bus. Solo che senza pc le idee fanno un pernacchione e fuggono, così la sera Koris si dimentica di possedere un blog, si spappola il cervello a guardare qualche serie storica con tante tette in offerta promozionale (secondo la dicitura “porno con trama”) e poi va varie ed eventuali, fra cui leggere e cucire.
O forse è colpa della dispensa dell’ANDRA (agenzia francese per la gestione dei rifiuti radioattivi) che ti attende tutti i giorni con i suoi chili di plutonio impacchettato in matrioske di acciaio, che ha un po’ il fascino dell’orrore. Ma di questo parleremo in un altro post. Forse.
C’è stato un momento di revival del mitico anno accademico 2005/2006 ieri pomeriggio, con Koris persa fra matrici ed equazioni differenziali da strapparsi i capelli a mazzi. Che non si facevano integrali da… quanto? Quattro anni? Koris era sdegnata da sé stessa e borbottava “Eppure non ero così male a fare ‘ste robe, sono arrugginita come un ferro vecchio”. Il viale del tramonto matematico, insomma.
Koris comincia a pensare che le gente voglia dirle qualcosa a proposito del suo ascetismo e presunta pace dei sensi. La hanno invitata ad assistere a una pseudo-gara di arrampicata con la scusa del “Così dai un’occhiata alla fauna”. Forse sarebbe più interessante la flora. E anche questo potrebbe essere argomento di un altro post.
Iset ha testé scoperto che Koris possiede Wozzap (per imposizione dell’Amperodattilo, dipendente dall’aggeggio smartphonico, per la camapgna “wozzappati o diseredati”, finanziata chiaramente da Zuckemberg da cui i Maiores prendono mazzette) e anche questo potrebbe essere l’inzio della fine. O la continuazione della fine iniziata all’inizio. Una roba filosofica del genere.
L’attività onirica. In questa settimana Koris ha sognato: di essere licenziata per investimenti pericolosi (un classico), di essere perseguitata dalla neo-inquisizione spagnola e dalla chiesta riformata di Francia per aver offerto alcolici a una festa, di ritrovarsi la Tacchettina che cercava di leccarle il culo. Forse erano meglio i sogni di Randolph Carter.
E con questo chiudiamo qui questo post che promette altri post. Sperando di poter mantenere.

Postilla: chi è capitato su questo blog negli ultimi due giorni a visualizzare l’esagerato quantitativo di 135 pagine? Koris è curiosa, l’Amperodattilo anche di più.

Annunci

Messo il tag:, , , , , , ,

5 thoughts on “Chi dorme non scrive post

  1. altrirespiri 19 settembre 2014 alle 16:53 Reply

    qualcuno che da un’occhiata alla fauna… e siccome lo fa guardando direttamente nel “cervello” potrebbe essere soggetto interessante…

    Semplicemente ci si appassiona alle vicende di Koris, dello stato maggiore, della sua famigia….

    Mi piace

    • yaxara 20 settembre 2014 alle 06:51 Reply

      Sì, a me ‘sto picco di pagine viste ha fatto paura 😀

      Mi piace

  2. Fannes 22 settembre 2014 alle 06:02 Reply

    Secondo me è stato lo stesso taiwanese che in una settimana ha visualizzato 1100 volte i miei video…

    Mi piace

    • yaxara 22 settembre 2014 alle 10:55 Reply

      Dici che sia cosi’ perverso?

      Mi piace

      • Fannes 22 settembre 2014 alle 11:04

        Internet is dangerous!

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: