Il dramma della chiappa surgelata

(Il blog non è morto, eh. Bisogna solo aspettare che Koris esca dal letargo e riprenda a scrivere, possibilmente nelle serate in cui non va a dormire con le galline)

Ci sono esperienze che segnano. Come per esempio sognare in maniera orribilmente attendibile di rimettersi assieme con l’individuo scaricato quattro anni or sono. In questo caso il Superio ti sveglia a calci gridando “Oh, Gesù, Gesù… E questo che cos’è? Ma che cazzo è questo?”, in una perfetta imitazione del segente Hartman quando trova la ciambella di Palla di Lardo (cit.).
Ma c’è di peggio.
Ci sono i pantaloni da arrampicata bucati sulle chiappe. I fantastici Think Pink modello Calanques che Koris possedeva da dieci anni e adorava. Due paia, entrambi con una notevole apertura nella regione posteriore. Un dramma non indifferente.
Koris aveva cercato di approfittare dei saldi per riparare cotanto danno. Tuttavia la moda arrampicatoria è cambiata negli ultimi dieci anni e ora predilige jeans elastici o pantaloni super-sbraco che finirebbero all’altezza delle Koris-caviglie in tempo zero, causa mancanza dell’elastico in vita. Koris esce quindi dal velocissimo tour dei saldi con le mani piene di mosche.
Però all’arrampicata domenicale vuoi andare lo stesso, dovessi andarci in mutande. Prospettiva non allettantissima. Koris ha cercato di ricordarsi quale tenuta aveva prima di riesumare i Think Pink dall’armadio di Merdopoli. E si è resa conto che negli inverni tardo 2012 et 2013 andava ad arrampicare se e solo se i pianeti erano allineati a farfalla sull’eclittica con una glassa di zucchero e panna montata, o in altre parole mai. Al massimo metteva i fuseaux in palestra. E lì avrebbe ripiegato, in fondo fuseaux e second skin (o piuttosto calzamaglia come direbbe l’Amperodattilo) poteva anche funzionare.
Fine della parte estetica poiché ceci n’est pas un féscionblog.
Inizio della parte fisica.
Fattore trascurato nell’accoppiamento fuseaux-second skin: l’attrito. I fuseaux tirano giù la second skin ad ogni movimento del ginocchio e vice versa. Risultato: Koris si trova col fondo schiena scoperto, il particolare a destra. Scene fantozziane per cercare di vincere l’attrito, senza alcun risultato apprezzabile. Il vento a 30 gradi sottozero, anche senza le piazze vuote e i campanili, non aiuta.
Koris torna a casa (in macchina, con la SUA macchina, mica pizza e fichi!) con la chiappa destra che pare appena uscita dalla cella frigorifera. Dopo un intervallo temporale sconosciuto ma probabilmente importante trascorso sotto la doccia (a teorizzare il metro di una civiltà misurato nel numero di bagni, docce e terme), si è incollata al termosifone in attesa di un doloroso scongelamento. Domandandosi come caspita abbia fatto a sopravvivere senza riscaldamento per due inverni e imponendosi di mettere le toppe ai Think Pink, in attesa di una successore.

Messo il tag:, , , ,

4 thoughts on “Il dramma della chiappa surgelata

  1. Fannes 12 gennaio 2015 alle 14:01 Reply

    Anch’io ieri grattandomi beatamente il sedere ho trovato un buco nel pigiama!

    "Mi piace"

    • yaxara 12 gennaio 2015 alle 14:07 Reply

      Ma i miei hanno una faglia di 10 cm di larghezza, una roba che altro che condotti di ventilazione.

      "Mi piace"

  2. fradicuneo 13 gennaio 2015 alle 13:21 Reply

    Urge un successore! Anche io mi faccio la domanda del riscaldamento e mi chiedo anche: “Perché costruire case senza riscaldamento?” Se poi non fa freddo non si accende, ma date la possibilitá alla gente di scegliere di non congelare…

    "Mi piace"

    • yaxara 13 gennaio 2015 alle 14:15 Reply

      Esatto, esatto! Metteteci un bel isolamento, cosi’ ove necessario si scalda il giusto e dura a lungo, cosi’ tutti felici.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: