Hipster della Terra di Mezzo

(Post con insostenibile contenuto di roba fantasy per nerd gravi, sentitevi autorizzati a saltarlo)

Per una ragione o per un’altra, Koris aveva visto solo qualche spezzone di “Lo Hobbit: un viaggio inaspettato”, glissando sulla sua ignoranza a cui in questi giorni ha deciso di porre rimedio. Sia chiaro, aveva letto il libro in prima media, in un’era remota in cui Peter Jackson non aveva ancora portato Tolkien al di fuori dei circoli di nerdoni brufolosi e la traduzione italiana de “Il signore degli anelli” era una roba illeggile che pareva spuntata fuori dagli abissi della prolissità. Altro che Terza Era, insomma, il mondo era giovane.
Nota numero uno al film: fra il design scelto per il drago e il doppiaggio di Gandalf affidato a Proietti, Koris si aspetta sempre che Smaug se ne esca con “Ricorda il tuo credo, cavaliere dell’Antico Codice”. Poi si rende conto che non sta guardando Dragonheart e si mette a piangere perché Dragonheart è quel trauma infantile per i nati fra gli anni ’80 e ’90 per cui non si può non frignare al solo ricordo.
Nota numero due: Koris ha il grossissimo problema di essere fra le 32 persone (fra cui Orso) che hanno sbavato di gioia leggendo “Il Silmarillion”, probabilmente il libro più sottovalutato di tutto l’universo fantasy (una volta che si è sopravvissuti alla prima mortale parte del Valaquenta). Questo fa sì che Koris veda le cose nell’ottica del Silmarillion, quando gli elfi erano cazzuti e Sauron era solo la colf del Vala cattivo cattivissimo. Quindi ogni trenta secondi circa boffonchia “Quando c’era Morgoth, i Balrog arrivavano in orario”.
Koris si trova di fronte armate di orchi (“orchetti” secondo quell’atroce traduzione del suo “Signore degli anelli”; siamo seri, chi minchia avrebbe paura di un’armata di orchetti?) e pensa che che un Feanor qualunque li avrebbe fatti fuori a rutti. Fingolfin si sarebbe pucciato Sauron nel caffèlatte, facendosi un piercing al sopracciglio con l’Unico Anello. Insomma, per Koris il cattivo cattivissimo del film è il Balrog di Moria. Invece ti tocca Legolas, l’elfo precisino che non si spettina nemmeno quando Azog lo piglia a cazzotti in faccia. Così fighetto da suscitare in Koris il commento “Teleri dimmerda” ogni volta che le sue orecchie a punta compaiono sullo schermo.
Tutto ciò porta a un terzo punto: Galadriel è una degli elfi fighi, una dei Noldor, di quelli che hanno combattuto il male per davvero, mica questa robetta da corso di necromanzia per corrispondenza. Bene, allora perché non fa l’equivalente di una mazza in nessuno dei sei film fin d’ora usciti, a parte giocare al “io ve lo avevo detto”? Forse non voleva rubare il divertimento agli altri. O forse nel montaggio si sono dimenticati la battuta “Ahò, Elrond, io sto ar cesso, occupatene un po’ tu de ‘sto zozzone de Sauron e caccialo fori dai cojoni”. Però suona un po’ poco elfico.
Ecco, Koris si ritrova ad essere una sorta di hipster della Terra di Mezzo, di quelli che si aggirano dicendo “Non c’è niente di meglio della musica degli Ainur“, da annoverare fra le persone sgradevoli.
Ma è tutta colpa del week-end piovoso, appena sbucherà il sole tornerà Koris-normale. Forse.

Messo il tag:, , ,

6 thoughts on “Hipster della Terra di Mezzo

  1. vidaemquadrinhos 15 febbraio 2015 alle 16:54 Reply

    Anche senza essere hipster della terra di mezzo ti assicuro che lo Hobbit versione cinematografica è stato il male anche per me 😀

    "Mi piace"

    • yaxara 15 febbraio 2015 alle 20:06 Reply

      Al contrario, mi è piaciuto molto! Solo che poi non lamentiamoci se noi elfi siamo considerati dei fighetti da strapazzo.

      "Mi piace"

      • vidaemquadrinhos 15 febbraio 2015 alle 20:17

        Nooo a me no! Sarà che mi stravolge completamente l’idea fiabesca che avevo de Lo Hobbit dopo aver letto il libro: mi piaceva più de ISDA perché, in quanto immagino pensato per i bambini, era più ironico e leggero 🙂
        Ps. gli elfi non sono dei fighetti da strapazzo, gli elfi sono fighi e basta! Di tutti i poteri paranormali di Legolas io voglio appunto quello che gli fa tenere sempre i capelli perfetti 😉

        "Mi piace"

      • yaxara 16 febbraio 2015 alle 08:42

        Diciamo che il film prende la trama del libro e ci ricama parecchio sopra. Diciamo che Jackson sa che il pubblico sarebbe stato lo stesso di LOTR (ovvero gentagli come me a cui vengono gli occhi a cuoricino per il terzetto “orchi-sbudellamenti-alabrade”), quindi gli ha dato qualcosa che ricordi LOTR.
        Per il discorso elfi: Legolas può andare a fare il testimonial dello shampoo, per me 😛 Un esempio di elfo figo è Maedhros (Silmarillion), che è rimasto incatenato per ANNI per un polso in cima alla montagna. E quando suo cugggggino lo libera tagliandogli la mano, impara a combattere con la sinistra. Vabbè, io ho gusti strani…

        "Mi piace"

  2. Fannes 16 febbraio 2015 alle 16:15 Reply

    Il silmarillion non è un libro, è un’enciclopedia. A me non è piaciuto, è da studiare invece di leggere!

    "Mi piace"

    • yaxara 16 febbraio 2015 alle 17:52 Reply

      Un giorno l’ira dei Valar si abbatterà su voi miscredenti!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: