Marcia dentro, reloaded

Conversazioni a colazione prima delle sette del mattino.
“Siamo in un triste momento di carestia di carta igienica”
“Quando esco cerco di ricordarmi di comprarla”
“Qualora ti dimenticassi, hai sempre lezione di laboratorio di elettronica questo pomeriggio, no? Gli studenti faranno ben delle relazioni, possiamo utilizzarle”
“Per altro sono studenti del primo anno, quindi mi toccherà avere pazienza”
“Ancora meglio! Carta igienica di qualità vergine!”
“Sai, talvolta sai essere veramente infetta. Per questo ti adoro”
Infetta è la parola giusta. O anche putrida. Deve essere una sorta di contagio in tenere età: chiunque abbia avuto un incontro/scontro un Bazilla durante la carriera universitaria (“Questo compito fa così schifo che lo ho usato come portacenere”, “Se mi bruciate i diodi, io brucio voi”, “Cosa state pistolando su quel circuito? Ora comincio a tagliare qualche arto!”) marcisce dentro. E con esso la pietà per gli studentelli e le relazioni di laboratorio.
Nel mentre Koris medita che il Fato sa essere piuttosto ironico, per non dire che piglia proprio per il culo: dopo aver subito Bazilla che le fece tranguiare transistor a forza giù per il gargarozzo, prima si ritrova a doverli insegnare ai Mostri, poi si innamora di un ricercatore in microelettronica. Destino burlone.

Messo il tag:, , , ,

7 thoughts on “Marcia dentro, reloaded

  1. tetto 17 settembre 2015 alle 11:42 Reply

    Poveri Mostri, dai… Non ti fanno un po’ tenerezza?

    "Mi piace"

    • yaxara 17 settembre 2015 alle 13:55 Reply

      No! Per altro non sono nemmeno miei 😀

      "Mi piace"

  2. rO 17 settembre 2015 alle 15:41 Reply

    Love…

    "Mi piace"

  3. altrirespiri 18 settembre 2015 alle 13:55 Reply

    e come pensammo tutti quando scoprimmo che la prof di tossicologia era moglie (peraltro vistosamente incinta) del prof di patologia…. chissà che discorsi tra voi! Quando siete meno infetti, intendo.
    Ah… il FATO!!

    Piace a 1 persona

    • yaxara 18 settembre 2015 alle 14:24 Reply

      Per quelli non c’è veramente speranza 😀

      "Mi piace"

      • altrirespiri 18 settembre 2015 alle 14:32

        possibile… ma lui, secondo me, aveva la maglietta del Che sotto i maglioni… chissà!

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: