Broccolamenti letterali

Se non fosse giunto ‘thieu circa dieci mesi or sono a chiudere, più o meno definitivamente, la questione, Koris dovrebbe interrogarsi seriamente sul genere di esseri umani che attrae. Considerando forse anche le circostanze.
Ieri, palestra di roccia, Koris con l’amica A. Come secondo la migliore tradizione dei giorni piovosi marsigliesi, c’è l’universo. In tutta questa umanità arrampicante, anche un giovinotto con una maglietta recante “Go vegan for justice” (“Diventa vegano per giustizia”, così anche gli Amperodattili possono gustarsi l’aneddoto). Koris si chiede se costui sia un omologo del SonnoDellaRagione o se sia un vero e proprio virus diffuso su scala nazionale. Facendo spallucce, Koris torna alle sue vie per arrampicatori scarsi.
Dopo un po’ si accorge che il dichiarato vegano la segue. Per una ragione o per l’altra si trova sempre sulla via di fianco. Non arrampica neanche male, ma la cosa inizia ad essere sospetta.
E infatti il Vegano si accolla appena Koris si siede per allargare quelle torture cinesi che porta ai piedi, chiamate anche volgarmente scarpette da arrampicata.
“Ehi, ma tu sei italiana! Di dove?”
Koris riconosce ormai la faccia e il tono del broccolamento da una certa distanza, ma attualmente è molto più interessata al dolore dei suoi alluci.
“Son cinque anni che sono in Francia” risponde, col tono di chi non ha nessunissima vogli di fare converazione, girare al largo, raus! Ma per sdradicare i broccoli ci vuole il decespigliatore.
“Fico! E cosa fai qui? Studi?”
Per scollarsi di dosso certi individui bisogna caricare il fucile a pallettoni. Capace che se è così smaccatamente vegano sia anche ecobiodinamico e altre variazioni sul tema.
“Sono un’ingegnere nucleare”
Questo dovrebbe chiudergli il becco. Quello ride.
“Fai le bombe?”
“Eh, sì, proprio…”
Koris si alza per andarsene, il tizio cerca di andarle dietro.
“Aspetta, che via vuoi provare?”
“Guarda, sicuramente non la tua”
A quel punto di VeganoStammiLontano si sono perse le tracce. L’amica A. avrebbe proposto di rispondergli che Koris al cetriolo preferisce la salsiccia, nel caso tornasse all’attacco.
Ora, Koris dovrebbe chiedersi:

  1. Perché le sue chances di rimorchio aumentano vertiginosamente quando è implicato un imbrago?
  2. Perché le si accollano di preferenza individui improponibili e sempre SonnoDellaRagione-style?

Tuttavia, visto che Koris si aggira canticchiando Sieguo Cupido, amo un bel volto, eviteremo di chiedercelo. Almeno fino a eventuale nuovo ordine.

Annunci

Messo il tag:, , ,

5 thoughts on “Broccolamenti letterali

  1. fradicuneo 29 febbraio 2016 alle 08:39 Reply

    Secondo me sei fortunata, i broccolamenti miei della scalata erano piuttosto basici e moooolto maschilisti. Questo non significa che i vegani non lo siano, ma almeno dimostrano un certa sensibilitá per qualcosa…

    Mi piace

    • yaxara 29 febbraio 2016 alle 08:46 Reply

      Questo è vero, ma dopo un’attenta osservazione del SonnoDellaRagione and friends, oserei dire che una buona maggioranza è piena di preconcetti e pregiudizi, quasi ispirati dall’alto, sui cui non riflette troppo. Poi ovvio che non c’è da fare di tutta l’erba un fascio…

      Mi piace

  2. farovaleblog 29 febbraio 2016 alle 20:20 Reply

    Ma ‘thieu in tutto questo dov’era?

    Mi piace

  3. Mezzatazza 1 marzo 2016 alle 16:01 Reply

    🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: