Due smodati problemi

Attualmente nella vita di Koris ci sono due quantità smodate e irregolate che tuttavia non si compensano a vicenda. Il solito problema dei vasi comunicanti che come al solito non comunicano.
Problema numero uno: la lettura. Koris ormai divora libri come se fossero pacchi di chipster. Tutto bene, fin qui. Non fosse che leggere trecento pagine in tre giorni di trasporti casa-lavoro comincia ad essere dispendioso per il portafoglio (no, la biblioteca non funziona, inutile farlo presente e no, gli ebook nemmeno). Per non parlare dello spazio in libreria, che ormai sono stati sdoganati ampiamente i parcheggi in doppia fila. Koris non sa nemmeno bene con quale criterio scegliere i libri, visto che in meno di una settimana è passata da Pennac a “Rosemary’s baby”. Vorrebbe un romanzo di Lovecraft, ignorando signorilmente il dilemma secondo cui: a) Lovecraft è morto da quel dì b) non ha lasciato romanzi propriamente detti. Aggiungiamoci pure un punto c) a parte certe robe giovanili, Koris ha già letto tutto il Lovecraft leggibile e forse non vuole cominciare con le fan fiction. Forse oggi andrà in libreria e sceglierà a caso. Potrebbe anche chiedere al suo reminder di libri usati se può aprire un conto presso di lui e ritirare il necessario cibo&mutuo mensile, lasciandogli lo stipendio restante. La stima finale non sarebbe lontana dalla verità.
Problema numero due: il sonno. Qualcosa nel Koris-cervello ha deciso che dormire sia un’attività noiosa e très vingtième siècle, pertanto da limitare il più possibile a qualche ora mattutina. Non che Koris sia molto d’accordo con questa politica, ma subisce. Probabilmente c’è una ragione a questa serie di due noctes insomnes su tre, ma la matassa finge di avere troppi bandoli e nessuno. Così Koris passa qualche ora a pensare alla vita e all’universo, giungendo sempre all’ineffabile conclusione di essere un’idiota, circa.
Se Koris passasse le notti a leggere si potrebbe raggiungere una sorta di annichilazione della materia (e dello stipendio), visto che tale attività tende ad aggravare entrambi gli stati. Oppure si fa alla maniera di Jorge da Burgos ne “Il nome della rosa”, arsenico sulle pagine del prossimo romanzo e abbiamo risolto il problema.

Annunci

Messo il tag:, , , ,

11 thoughts on “Due smodati problemi

  1. Celia 31 maggio 2016 alle 11:33 Reply

    Va bene tutto, ma perché ebook/biblioteca no? Io ho arginato il problema del portafoglio e dello spazio con la pratica “prima lo leggo, se poi me ne innamoro lo compro”.

    Mi piace

    • yaxara 31 maggio 2016 alle 12:43 Reply

      Perché gli ebook mi uccidono gli occhi e non ho la cultura della biblioteca, senza considerare che non ho una biblioteca vicino casa e l’idea del prestito/scadenza mi metterebbe solo più ansia.

      Mi piace

  2. Mezzatazza 31 maggio 2016 alle 12:50 Reply

    A me come lettura pro-sonno faceva un certo effetto “L’uomo e la morte dal medioevo a oggi” mentre “Stecchiti – le curiose vite dei cadaveri” (o qualcosa del genere) piaceva molto.
    E anche il blog di Qualcosa del Genere mi piaceva molto.

    Anche la Allende e anche comprare libri.

    Non vedo perché dovresti smettere.

    Mi piace

    • yaxara 31 maggio 2016 alle 13:06 Reply

      Non è che non abbia sonno: muoio di sonno, letteralmente. Solo nel magico momento in cui dovrei smettere di esistere, puf! Qualcosa mi riporta indietro. Ormai mi resta la botta in testa.

      Mi piace

      • Mezzatazza 31 maggio 2016 alle 13:09

        Lol, allora leggi mentre fai anche tutto il resto e abbatti finalmente questo fastidioso limite posto dal bisogno di riposo che la nostra specie si trascina appresso!

        Mi piace

      • yaxara 31 maggio 2016 alle 13:10

        Poi al mattino mi trovo un replicante da mandare al lavoro 😛

        Mi piace

      • Mezzatazza 31 maggio 2016 alle 13:11

        Lavora leggendo, ovviamente.

        Ah, replicante! Mentre scrivevo pensavo “Chissà poi perché un rampicante..”

        Mi piace

  3. Celia 1 giugno 2016 alle 07:14 Reply

    Valeriana.
    ciò detto, io invece sono una bimba delle biblioteche (la mia tessera risale ai 6 anni – prima scroccavo da quella di papà – e la cosa che più mi manca di Bologna è Salaborsa). mi sono convertita agli ebook almeno in viaggio perché i libri pesano e soprattutto lanciati nelle borse si rovinano. l’e-reader invece no, lo lancio senza remore dove capita u.u

    Mi piace

    • yaxara 1 giugno 2016 alle 11:57 Reply

      La ragione per cui compro i libri è anche perché per quanto li protegga li porto sempre a spasso, quindi si rovinano. Ora li compro usati, come onesto compromesso (gli ultimi due mi sono costati ben 3 euro…)

      Mi piace

  4. elena 4 giugno 2016 alle 18:27 Reply

    sono quarant’anni che son bulimica di libri, mi abboffo e li leggo a velocità vertiginosa …. adesso ho cominciato a perdere un bel po’ di neuroni ( ma li ho sempre avuti un po’ distratti) ed ho cominciato a rileggere la mia abbastanza ben nutrita libreria …vantaggi del rincoglionimento senile !!! anch’io biblioteca da almeno 15 anni e acquisto riservato ai colpi di fulmine, altrimenti i parcheggi in quarta fila mi sarebbero franati in testa. Per l’insonnia tanta comprensione sorella …. io mi alzo e mangio .. poi mi riaddormento ma mi sono beccata 10 kg con ‘sta solfa… son le preoccupazioni che di giorno il nostro cervello rinchiude in cantina, ma che appena il controllo si allenta TA DAAAAA si ripresentano e ti riempiono il cuscino di chiodi. Un buon bicchiere di vino rosso prima di andare a nanna ? magari non dormi lo stesso ma almeno sei insonne e contenta … un bacio Elena

    Mi piace

    • yaxara 6 giugno 2016 alle 08:44 Reply

      L’idea del bicchiere di vino potrebbe essere buona. E l’idea del cuscino di chiodi è semplicmente meravigliosa.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: