Compleanni underground

compleanno

Koris voleva spegnere le sue candeline in grotta. E lo ha fatto.

Tutto sta nel titolo. Koris è diventata trentenne alla grotta di Ponderatz. Per festeggiare il compleanno sotterraneo ha dovuto rinunciare alla sacher poiché non trasportabile in un bidone e accontentarsi di un pugno di macarons, ma i macarons erano buoni (in special modo quelli al lampone), quindi non ce ne lamenteremo. Ci si potrebbe invece lamentare dello stivale sinistro pieno d’acqua e delle foto dementi, ma la grotta era talmente carina e divertente che alla fine sono solo dettagli.
Il regalo di ‘thieu è arrivato il giorno prima. L’ingresso alla grotta di Roquebleue, regno sotterraneo del marmo blu e dell’aragonite. Cristalli di una fragilità commovente che sbucano in un cunicolo a un palmo dal casco. E ti rendi conto che l’Arkengemma, i Silmaril e quanto Tolkien abbia potuto inventare di gemme meravigliose esistono davvero, nascoste nelle profondità della terra, anche se non a Erebor o a Moria. Ed è vero, vanno lasciate lì dove sono, ma non per evitare la collera di chissà quale dio o drago: semplicemente perché appartengono al sottoterra ed è giusto che restino nel loro scrigno nascosto.
Koris poi è felicissima della sua nuova mini-lampada che fa un sacco di luce rispetto alla vecchia (e pesa meno della metà).
Resta il solito problema del week-end: che bisogna tornare alla vita di sempre il lunedì mattina.

Annunci

Messo il tag:, , , , ,

5 thoughts on “Compleanni underground

  1. fradicuneo 19 dicembre 2016 alle 10:04 Reply

    Auguriiii!!

    Mi piace

  2. altrirespiri 20 dicembre 2016 alle 14:41 Reply

    I macarons in effetti sono dolci strepitosi…

    Auguri!!!

    Mi piace

    • yaxara 20 dicembre 2016 alle 15:18 Reply

      Grazie! Questi per altro erano pure buoni!

      Mi piace

      • altrirespiri 20 dicembre 2016 alle 15:55

        c’è una pasticceria, vicino all’ospedale, che ha vinto un premio mondiale per i macarons. Li fanno molto buoni.
        Però sono noti per i prezzi troppo alti (la mia prof di tossicologia lo chiama “il ladro”).
        E secondo me fanno buoni solo quelli.
        Mi sembrano una buona idea, in ogni caso. E’ stata una bella torta 😉

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: