Binomioleskine e altre delizie

Uccidere è illegale, scrivere sul blog no, quindi Koris scriverà nefandezze sul blog. Perché è vero che il fegato si rigenera, o almeno così si dice, ma qui altro che supplizio del “Prometeo Incatenato”. Almeno Prometeo aveva diritto a un’aquila, uccello di tutto rispetto; nel caso di Koris è più… un pollo. Da brodo, perché fibroso com’è probabilmente petto e cosce sono da buttare.
Koris avrebbe dovuto avere la cosiddetta “entretien annuelle”, ovvero il colloquio coi capi in cui le dicono sostanzialmente due cose:

  1. Il lavoro va benissimo, uh, come va bene, tutto perfettissimo, ma non possiamo pagarti di più, bisogna fare dei sacrifici, capisci a noi, sai, c’è grossa crisi;
  2. sei troppo asociale, dovresti bere caffè coi colleghi perché se no nessuno potrebbe volere lavorare con me. “Ma qualcuno si è lamentato del mio atteggiamento mentre lavoravamo assieme?” aveva chiesto Koris, per chiarire. “No, ma sai, se non bevi mai caffè con loro è come lavorare con un’estranea” hanno risposto. Koris ha archiviato la cosa nello schedario Q di “quisquilie&pinzillacchere”.

Quest’anno la cosa sarebbe stata più interessante per via di certe negoziazioni, fra cui il “non mi vede per un anno ma mi pagate i tragitti perché sì e perché vi mettete in berta un sacco di petecchioni, di cui io non vedrò nemmeno un soldo in più, ma che senza di me non avresti mai avuto”. Insomma, un’altra negoziazione al coltello prima di decollare dalla scrivania-con-spiffero.
Fra le inezie, Koris avrebbe anche dovuto sapere quando effettivamente inizierà a lavorare nel hinterland provenzale. Che bisogna anche creare la categoria “neutroni porcelloni” per il blog, degno sequel di “neutrini malandrini”. Mica pizza e fichi.
Binomio, sempre per non far nomi, ha avuto diritto al medesimo colloquio martedì. Non è dato sapere cosa si siano detti poiché Koris aveva dichiarato “pomeriggio libero” per sbrigare quelle seimila cose non fattibili normalmente dopo le 18 e che, se ulteriormente cumulate, potevano divenire problematiche. E se Koris fosse stata presente in ufficio, non si sarebbe saputo comunque. Poiché Binomio, per tutto ciò che lo riguarda, mantiene il segreto in camera caritatis, nemmeno stesse cercando di far eleggere papa Giuliano della Rovere.
In compenso, Binomio deve sapere i cazzi di tutti. Controlfreak, maniaco dell’informazione o più semplicemente deformazione professionale da comare di paese.

fb

Anche Koris nel suo piccolo si incazza (e sì, l’avatar è sempre Toshiro Mifune nei panni di Toranaga)

Koris, nella sua storditaggine, era abbastanza convinta che il suo colloquio fosse al pomeriggio. All’arrivo in ufficio, Binomio si è sporto sulla scrivania con un fare da cospiratore che a confronto Catilina era un dilettante.
“Allora, stamattina hai il tuo colloquio alle 11?”
“Forse” ha risposto Koris, mentre nella sua testa Crozza parodiava Razzi facendogli cantare “fatti li cazzi tua” sulle note di “Somebody to love”. Koris ha scoperto che effettivamente Binomio aveva ragione. Il colloquio era effettivamente alle 11 e non alle 14 come erroneamente memorizzato. Amen.
Koris ha interrogato Roberto Giacobbo sul perché Binomio sapesse meglio di lei come si articola la sua agenda, ma Giacobbo ha detto “noi di Voyager pensiamo sia una coincidenza”.
Binomio ha passato il resto della mattinata in febbrile attesa delle 11, l’orecchio teso, l’imbuto sulla parete.
Alle 11 Koris ha notato che i capi erano bellamente assenti. Deserto. Balle di fieno rotolanti. Binomio nel mentre chiedeva ogni cinque minuti “ma il colloquio non è alle 11?”, mentre Koris faceva spallucce. Alla decima scrollata di spalle, a mezzogiorno meno dieci, Binomio ha raccattato le sue masserizie ed è partito a pranzo. Koris è andata a chiedere lumi sul suo mancato colloquio al Commerciale Ottusangolo che era comparso per magia.
“Ma non dovevo fare il colloquio oggi?”
“Ah, sì?”
“Eh, lo hai deciso tu”
“Ce ne siamo scordati!”
“Me ne sono accorta”
“Lo riprogrammiamo? La prossima settimana? Così ti diciamo anche quando inizierai a lavorare dagli altri…”
“Fai tu”
Koris decide di non incazzarsi, tanto a che serve? È tutta malvivenza. Gente che ha delle basi azotate in più per poter formare la parola “coglione” nel DNA.
Binomio è tornato trafelatissimo alle 14, guardingo come se stesse attraversando un campo minato vicino a Falluja.
“Allora, avete fatto il colloquio?!”
“No, tranzillo che non ti sei perso niente”
“Ah, e allora lo fate oggi pomeriggio?”
“Forse”
Attualmente Binomio vive in uno stato di paranoia totale ogni volta che Koris si alza per andare in bagno, hai visto mai facesse una riunione segretissima a cui lui non è ammesso. Koris invece ha come unico scopo evitare ogni incazzatura, restare zen e pensare domani è a rotolarsi nella cacca di pipistrello sotto le colline di Jouques.

Annunci

Messo il tag:, , , , , , , ,

11 thoughts on “Binomioleskine e altre delizie

  1. fradicuneo 20 gennaio 2017 alle 14:08 Reply

    La storia del caffé te l’hanno detta davvero??

    Mi piace

    • yaxara 20 gennaio 2017 alle 14:20 Reply

      Giurin giuretta che è vero! Purtroppo…

      Mi piace

      • fradicuneo 20 gennaio 2017 alle 14:24

        Ma vi organizzano anche le giornate di team building fuori dall’ufficio?

        Mi piace

      • yaxara 20 gennaio 2017 alle 14:46

        In teoria sì, ma siccome sono nei week-end io ho sempre CASUALMENTE una formazione speleo ^^

        Liked by 1 persona

      • fradicuneo 20 gennaio 2017 alle 21:02

        Ahahah oddio, e sei riuscita a non farne nemmeno una? Io non ne ho mai fatte ma solo pensare ad una giornata del genere mi fa rabbrividire…

        Mi piace

      • yaxara 20 gennaio 2017 alle 21:25

        Essendocene una all’anno è stato facile. E fa rabbrividire anche a me, soprattutto dai racconti dei colleghi con “ci siamo divertiti! Eravamo tutti ubriachi”. Wow, che sogno.

        Mi piace

    • yaxara 20 gennaio 2017 alle 14:22 Reply

      Giuro! Purtroppo…

      Mi piace

  2. CyberPapers 20 gennaio 2017 alle 15:53 Reply

    Quella delle basi azotate mi ha steso.

    Liked by 1 persona

  3. Mezzatazza 24 gennaio 2017 alle 10:22 Reply

    Binomio mi sta molto in odio ora. Moltissimo. Poi penso alla vostra mania di andare sottoterra e vertigini e claustrofobia mi calmano molto.

    Mi piace

    • yaxara 24 gennaio 2017 alle 13:09 Reply

      Per lasciare Binomio e la sua testadicazzismo in superficie.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: