Sempre lì

Koris ne è sempre stata più o meno cosciente. O meglio, lo ha sempre saputo che non se n’era andato. Almeno, non si era lasciato archiviare come vita vissuta. Aspettava nascosto, allungano la sua ombra negli angoli bui, in attesa.
Oggi è spuntato fuori a sghignazzare. E anche questo Koris se lo aspettava.
Il Replicante, Roy Batty, il Koris-relatore di dottorato, fisicamente è rimasto a Luminy. Ma una parte del suo spirito abita in pianta stabile nel cervello di Koris, a futura memoria di tutto ciò che accadde nel 2013. Assieme allo spettro delle bietole bollite, ma questo è il Sonno della Ragione e ne abbiamo già parlato.
E oggi il Replicante è uscito in grande spolvero appena sono state pronunciate le parole “c’è molto lavoro da fare”, “capita che la gente lavori il sabato se c’è una scadenza”, “bisogna essere propositivi e avere spirito critico”.
Roy Batty, con gli occhi pallidi e i capelli stinti, se la ghignava col suo muso alsaziano.
“Bentornata in tutto quello che credevi di esserti lasciata alle spalle anni fa. Te le ricordi le mail alle sei del mattino di sabato, sì? E i cazziatoni perché la domenica sera non eri in laboratorio anche? E poi, te lo ricordi che sei svogliata, che manchi di spirito critico, che non ti impegni? Ah, qualora tu te lo stia domandando, sei già in ritardo. E qualunque cosa tu faccia non sarà mai abbastanza”
Koris ha cercato di ignorarlo e ripetersi i mantra che si era già preparata. Se va male, è solo una parentesi di un anno. Questa volta ci si gioca il futuro solo se va bene. In caso di catastrofe, hai sempre il contratto coi Copromorfi. Spesso basta solo essere organizzati e tu, grazie all’Amperodattilo, lo sei. Questa volta posso porre dei paletti. Andrà tutto bene. Non sono più la dottoranda sfigata lavoraschiavalavora. Andrà tutto bene.
Lo spettro portatile del Replicante la ha guardata sardonico. Lo stesso sguardo del “non duri un mese”. Poi Koris si è messa a lavoricchiare dopo le spiegazioni e con qualche idea buttata sulla carta Roy Batty si è zittito.
Almeno, per ora.
Più che imparare ad organizzarsi, Koris dovrà apprendere a tacitare quell’ombra malefica che dopo quasi quattro anni ancora non se ne vuole andare. A prendere iniziative senza temere la rappresaglia del “io non avevo detto questo”. A farsi le sue ragioni, con giudizio e senza accidia, per evitare di farsi mettere i piedi in testa.
Il gruppo dei neutroni porcelloni sembra umano, per ora. Grondante cose da fare, a tratti disorganizzato, ma umano. Koris, ricordati che anche Roy Batty sembrava umano, invece era un Replicante.
Ma ora, soprattutto, Koris deve stare tranquilla. Che tanto quella merda radioattiva che rimbalza ovunque e spakka tutto ti piace, Koris. Inutile che fai finta di no.

Annunci

Messo il tag:, , , , , , ,

4 thoughts on “Sempre lì

  1. Celia 1 febbraio 2017 alle 20:28 Reply

    I feel you. E ti sono solidale.
    (se vuoi ti mando l’Omino di Bocksten, magari fra lui e Toranaga riescono a tenere impegnato lo spettro.)

    Mi piace

    • yaxara 1 febbraio 2017 alle 20:29 Reply

      Grazie ❤
      'thieu sta facendo tantissimissimo!

      Mi piace

  2. Nerd Stark in King's Landing 1 febbraio 2017 alle 21:27 Reply

    Dai che andrà tutto bene, anche Roy alla fine era stato gentile (e si era portato garante per il tuo appartamento!).

    Un po’ di sana politica d’ufficio e vedi come tutto passerà liscio 🙂

    Senno segui il modello Nerd Stark e fai le cose lo stesso, dimostrando di avere ragione ^^

    Mi piace

    • yaxara 2 febbraio 2017 alle 21:28 Reply

      Nerd Stark ha sempre ragione e quando ha ragione il computer, Nerd Stark riguadagna la ragione a colpi di bestemmie.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: