Come la hanno presa pt. 2

Siccome Koris è una persona tranquilla, fiduciosa e assai poco paranoica, il sito delle poste francesi ha ricevuto un impressionante numero di query che chiedevano di tracciare una singola raccomandata, da giovedì sera. C’è chi aspettava l’apertura dei saldi, Koris voleva solo vedere la dicitura “in consegna” per la sua lettera di dimissioni.

La lettera è stata portata dal postino sabato a vuoto (“anche tu, cazzo porti una raccomandata a un’azienda sabato, ma dai, un po’ di cervello!” pacato commento di Koris ripetuto ossessivamente per tutta la domenica), lunedì nessuno nell’azienda ha alzato il suo grosso culo per andare a firmare la ricezione. La cosa ha lanciato Koris in un turbine di paranoia a base di “e se?”, analisi di tutte le possibili paraculaggini e domande esistenziali. Lo abbiamo già detto #thieuSantoSubito?

Il momento di svolta è stato oggi dopo l’una, quando il sito della posta ha finalmente scritto “raccomandata consegnata”. Koris si aspettava che lo SmartPhogn suonasse da un momento all’altro. Cosa che è accaduta circa 30 minuti dopo. Il numero era il CCC, il Commerciale Certificato Coglione. E ad oggi, Contrito.

Piccolo riassunto della situazione

“Pronto Koris?”
“Siiiiiì?”
“… tutto bene?”
“Tutto benissimo, adesso.”

L’Amperodattilo lo ha sempre detto che Koris ci è nata stronza. Però qui non è togliersi un sassolino dalla scarpa, è un’intera frana in una ciabatta.

“Eh, no, ma senti, ho ricevuto una lettera…”
“Davvero?”
“Sì, no, ma spiega… non capisco!”

Maddai.

“Credo ci sia scritto che mi dimetto”
“Ma ma ma… ma perché?”
“Perché non trovo più alcuna ragione di restare su Neutroni Porcelloni e nella vostra azienda meno che meno.”
“Ma ma ma… ma io ero convinto che la missione ti interessasse!”
“Eri convinto male, e poi te lo avevo anche detto, solo che non mi hai ascoltato.”
“Ma abbiamo fatto tanti sacrifici perché tu potessi lavorare a Neutroni Porcelloni…”
“Non cominciare con questa storia perché non ci casco. La misssione non mi interessa più, me ne vado, punto. E so che nella vostra azienda non ho alcuna prospettiva.”
“Ma ma ma… ma la prospettiva era far continuare il contratto lì con Neutroni Porcelloni! Era una prospettiva di un anno! Mica siamo statali, noi! Conta che ho contratti che hanno una prospettiva di due mesi…”

E sticazzi, CCC, ce li vogliamo mettere?

“Beh, e allora questa vostra prospettiva non mi sta bene. E me ne vado.”
“Quindi hai trovato un posto che ti corrisponde di più?”
“Potrei, in effetti.”

Ma col cazzo che saprai dove.

“Ma è la tua decisione definitiva?”
“Direi proprio di sì.”
“E non vuoi aspettare un po’ di tempo, che magari le cose migliorano e…”
“No.”
“Allora dovrò chiamare il MegaCapo di Neutroni Porcelloni e avvertirlo che…”
“Lo sa già, lo ho avvertito venerdì.”
“Ah. Allora dovrò dirlo a Capo Palpatine e…”
“Capo Palpatine lo ha saputo giovedì.”
“…ah.”

E se la domanda è “ma allora siamo gli ultimi a saperlo?” la risposta è sì. In onore dell’antico brocardo secondo cui “si raccoglie quel che si semina”.

“Ma senti, ma quindi se facevi dei compiti di… segretariato, possiamo provare a sostituirti con qualcuno che non abbia proprio le tue competenze, no?”
“Potete provare. Qui vogliono qualcuno che se ne capisca di rivelatori di fisica nucleare, che parli correntemente inglese e francese, che sappia seguire i calcoli nucleari, che sia versatile, che impari in fretta, che sia capace di scrivere documenti tecnici. E che segua i meeting per fare segretariato, come dici tu.”
“… ah, capisco.”

Capisci anche col cappero che trovare una Koris-bis in tre mesi di tempo, vero? Sopratutto low-cost come trattavate Koris. Solo che la stagione del low-cost è finita.

“Ah, per inciso, vorrei discutere dei miei giorni di ferie. Sai, quei 46 giorni di ferie arretrati più 24 di quella cosa perversa francese che si chimama recupero tempo lavorativo.”
“Non capisco cosa ci sia da discutere…”
“Almeno i 24 voglio prenderli. Il resto pagate.”
“Ma 24 giorni sono troppi, il cliente…”
“Il cliente lo sa già. E allora pagate anche quei 24?”
“Ahem, possiamo accordarci a voce…”
“Facciamo invece che vengo all’azienda per concludere un accordo scritto e firmato dalle due parti.”
“Se proprio insisti…”
“Sì, insisto.”

Koris-malvagia va venerdì a negoziare cosa fare dei suoi tantissimissimi giorni di ferie. Nel mentre, possiamo dichiarare aperto il count-down di qui al 14 ottobre.

Messo il tag:, , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: