Notti folli e giorni molli

L’estate è qui anche se nessuno lo ha chiesto davvero. Questo significa che Koris impiega un tempo lunghissimo ad addormentarsi, quindi in tempo record si sveglia e inizia un tour di bevo-piscionotturno che pare una bambola Sbrodolina degli anni ’90. Forse Sbrodolina non pisciava, i ricordi in merito sono confusi.

Comunque, notti interrotte da gaudenti motorini che smotorano nelle vie, gente che pensa che tirare petardi nelle tenebre sia un’ottima idea, caldo generico fomentato dallalobby degli shorts.

Che c’entrano gli short? Semplice: tutti i pigiami da donna (ma anche da bambina) non prevedono nessun genere di pantaloncino che vada al di là dell’inguine. Bermuda abolito, l’essere femmineo deve essere sexy anche quando dorme nell’afa estivo. Peccato che lo sfregamento fra cosce produca calore, che produce sudore, che produce un risveglio estemporaneo carico di parolacce. Se Koris ha già scritto questa cosa pazienza, la ribadisce. Non ci sono solo bombe sexy al mondo, ci sono anche femmine normali che vorrebbero dormire senza cosce che fanno splurch splurch. Colpa della cellulite, della ritenzione idrica, dell’avere dei prosciutti sopra le ginocchia.

Quando alla mattina ci si sveglia in realtà si è già svegli. Circa. Se dice culo e non si è caduti in coma giusto cinque minuti che suoni la sveglia, ci si alza e si fa cambiare l’aria in casa nell’unico refolo concesso dalla giornata. Poi non è che Koris sia davvero sveglia: vive la giornata in uno stato di disconnessione dalla realtà, con picchi di attenzione e momenti in cui cola sul tavolo, persa ogni forma solida.

Quando Koris pensa che le estati scorse faceva ancora più caldo e per di più una volta alzata doveva guidare per 70 km fino a Neutroni Porcelloni, si chiede come cavolo facesse. Poi si ricorda che viveva più di là che di qua, abbracciata all’orlo del collasso e allora no, niente, non è che avesse più energie; era la forza della disperazione a tenerla più o meno in piedi.

Nel mentre luglio è alle porte e luglio doveva essere un mese in cui arrivavano risposte. Ma non sarà così. Forse sarà ottobre o più probabilmente sarà mai. Ci vuole pazienza in questa vita, signora mia.

Koris continua a trifolarsi il cervello alla ricerca di una trama che sia fantasy, ci sia azione, abbia a che fare col suo malloppo e stia in 50 pagine. Col cervello insonne in pappetta non è la cosa più semplice da fare.

Messo il tag:, , , ,

2 thoughts on “Notti folli e giorni molli

  1. Lucy the Wombat 30 giugno 2020 alle 15:20 Reply

    Stesso problema qui con i pigiami 😔

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: