Lettera a Koris-sbronza

Ciao Koris di dieci anni fa, che a quest’ora eri ancora decisamente brilla e piagnucolavi perché ti pareva di fare fatto la più grande fatica possibile. Ti scrivo da dieci anni nel futuro e non per abbattere le tue speranze, ma il grosso deve ancora venire. Però oggi ce l’hai fatta, è questo che conta.

Dopo dieci anni, io non so ancora dire se hai fatto/farai bene a lasciare tutto e emigrare. Nemmeno io, Koris del futuro, ho tutte le risposte. Forse non lo sapremo mai, i “what’s if?” sono sempre esercizi retorici bizzarri e inutili. Magari chiedi alla Koris di un’altra linea temporale. Però posso dirti qualche altra cosa.

Posso dirti che emigrare non sarà sempre l’avventura trionfale che ti sembra adesso. Che non sarà come stare a Boulogne. Che ci saranno dei giorni, non la maggioranza ma un sacco di giorni, in cui sbotterai “fanculo tutto, io me ne torno in Italia”, per poi calmarti e andare a cercare i pan di stelle negli spacci peggiori.

Posso dirti che ci vorrà un sacco di tempo per ritrovare il clima di quella banda di pazzi del laboratorio di OPERA. Che non lo ritroverai durante il dottorato, che il Replicante ti tratterà molto peggio del Relatore (che ti accorgerai che ti voleva bene, col senno di poi). E che in dottorato rimpiangerai di non avere un co-relatore disincantato come SirriSan, che dice delle scomode verità e delle cattiverie immonde, ma a cui puoi dire più o meno tutto. Quell’atmosfera del “siamo nella merda, ma ci siamo tutti assieme” non la ritroverai tanto facilmente. E sì, a ripensarci ti mancherà un sacco. Ma col senno di poi sai che non poteva durare per mille e mille ragioni che non sono né colpa tua, né colpa loro.

Posso dirti che il tipo che hai a fianco ora non fa per te. Lo so che non vuoi sentire ragioni, ma non è per te. Forse è il momento storico, forse l’incompatibilità del carattere, ma dammi retta, lascia perdere.

E non (solo) perché ci sono tanti altri pesciolini e pescioline nel mare. Ma soprattutto perché chi ti vuole bene veramente sa stare zitto, ascoltare e lanciare cioccolata al momento giusto; chi ti vuole bene non ti fa sentire in difetto o sbagliata o pretende di raddrizzarti; chi ti vuole bene aspetta che la tempesta passi e veglia che tu ti faccia il meno male possibile nel mentre. Ma anche per questo, avrai bisogno di un sacco di tempo per capirlo.

Posso dirti che dovresti tenerti stretta quel manipolo di folli che ti sta riportando in collegio sbronza. Quello che ha cercato di metterti la corona in testa e non lo hai lasciato fare. Quella che si è presentata per accompagnarti all’alba di sua spontanea volontà e che ti ha dispensato abbracci in attesa della discussione. Quello che c’è stato anche se per lui era un momento di merda. Quello che si laurea con te anche se fa il teorico. E tutti gli altri che sono lì a farti casino attorno. Sono persone speciali e ne incontrerai poche come loro.

Posso dirti che ogni tanto ti piglierà malissimo e inizierai a ripetere “ma io potevo studiare storia, cazzo mi fregava a me”. O anche “ma perché qualche cazzo di ragione ho studiato, potevo andare a fare la guida alpina e vaffanculo”. Ma sotto sotto di ‘sta laurea sudata ne sarai fiera e tutto sommato era quello che volevi, come lo volevi, quando lo volevi. Che quella corona d’alloro te la sei messa in testa da sola, qualcosa vorrà pur dire. E poi, se dopo dieci anni siamo ancora qui a parlarne, significa che tanto male non è andata. Al resto penso io, la Koris del futuro. Tu goditi la tua sbronza di champagne, Koris di dieci anni fa, che te la sei meritata.

Foto non di repertorio, proprio da scavo archeologico

P.S. Fatti delle illusioni moderate, che anche dieci anni dopo stiamo sempre porconando su script che non ti obbediscono. Tutto deve cambiare perché tutto resti com’è.

Messo il tag:, , ,

3 thoughts on “Lettera a Koris-sbronza

  1. Lucy the Wombat 17 luglio 2020 alle 16:36 Reply

    Che bello vedere questa te passata! 😊

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: