Era glaciale cercasi

No, ancora una volta Koris non è stata fagocitata dalle nebbie dell’indecisione, per quanto potrebbe anche essere. Sono accaduti avvenimenti alla velocità del fulmine, quello che ti frigger il router ancora prima che tu te ne accorga, quindi boh. Facciamo che non ne parliamo, che è meglio.

Koris è sopravvissuta a un corso di una settimana sulle incertezze nei modelli numerici, quando di incertezze ne aveva già da vendere per sé, per i presenti e per un’esportazione, ma Capo Giuseppi aveva deciso così, questa volta s’è deciso di non destabilizzarlo. Mentre Koris cercava di mantenere un minimo di attenzione, ‘thieu scalpitava per andare a sciare. Perché quando ‘thieu si mette in testa una cosa, non c’è riscaldamento climatico che tenga, bisogna andare.

Venerdì Koris si è fatta ramazzare nel nulla cosmico vicino a Aix, quindi dopo aver preso un senso unico al contrario, i due sono riusciti ad arrivare nel Vercors senza ulteriori danni. Koris è stata molto depressa dalla mancanza di neve, bofonchiando fra sé e sé che se proprio si vogliono mantenere questi consumi energetici, allora bisogna farsi installare un reattore in cantina (Capo Giuseppi sarebbe anche d’accordo). In quota c’era un minimo sindacale di neve, abbastanza per sciare, ma insomma. Ormai è evidente che gli sci da fondo sono stati un incauto acquisto, il riscaldamento climatico avrà ragione di loro molto prima dell’usura. Koris ha passato due giorni a sputare organi interni su 20 km di piste pensando che c’è un gran bisogno di una nuova era glaciale, di quelle che fanno almeno ghiacciare la Senna a Parigi.

Disavventure assortite: Koris il primo giorno si lamenta di avere male sotto al piede destro, saranno i crampi, sarà una piega del calzettone, saranno gli scarponi nuovi. Ebbene no, ha sciato per 20 km con un vecchio skipass sotto al piede, perché fare schifo è un’arte. Altro fatto degno di nota, dover scendere cinquanta lunghissimi metri per una pista da discesa (non per masochismo, ma il piano piste per il fondo aveva prevedeva questa assai poco gioiosa comunione) con sci senza lamine, quindi a spazzaneve apertissimo… beh, che dire, non capitava da una trentina d’anni. L’ultimo giorno era prevista una breve incursione nella suggestiva stazione chiamata Bosco Barbuto con la pista Prato Panzuto, ma il meteo terrificante ha fatto desistere dalla sciata in provincia di Hobbiville, la Contea.

Ora come ora Koris è tornata al divano marsigliese e sta vegetando, perché il rialzo improvviso delle temperature e il calo di altitudine hanno generato il solito effetto ameba. Bisogna cominciare a investigare su un’eventuale genetica nepalese.

Interpretazione artistica dei Koris-desideri

Messo il tag:, , ,

2 thoughts on “Era glaciale cercasi

  1. un Lich 15 febbraio 2022 alle 09:51 Reply

    Gli sci possono avere tanti altri usi, comunque. Ad esempio, mensole molto costose.

    "Mi piace"

    • yaxara 15 febbraio 2022 alle 15:43 Reply

      Purtroppo questi sono sottilissimi e delicatissimi, inadatti anche come mobilio. Proprio un acquisto incauto.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: