Sette giorni

E non è nemmeno necessario che chiami il Replicante fingendo la voce di “The Ring”, ce lo ricordiamo benissimo da soli. O forse sì, il Koris-telefono ieri sera ha suonato due volte ma dall’altra parte nessuno ha risposto. Misteri.
Sono gli utlimi sette giorni di questa follia chiamata dottorato, che forse non si doveva fare, forse sì, ma ormai è troppo tardi, volge al termine. Fra sette giorni è finita, nel bene o nel male. Fra sette giorni anfiteatro, giuria di tesi, presentazione.
Se la presentazione fosse pronta, ma questo è un altro discorso. Colpa della Koris-flemma cosmica, che fa venire voglia di rimandare a data da cestinarsi, ma non si può. Non si può, non si deve e stavolta forse non si vuole nemmeno.
Non possumus, non volumus, non debemus.
Che se no il Replicante ci spezza le braccia visto che, come disse tempo fa, “Io lascerò l’esperimento quando tu avrai finito, pertanto ho tutto l’interesse a farti finire in tempo”. Qualora non dovesse mantenere la parola, Koris potrebbe non rispondere di sé stessa.
Sette giorni e la maledetta presentazione dovrebbe essere pronta. Sì, in questi ultimi tempi si è di peggio, ma la presentazione che non va mai bene è come gli ultimi 100 metri del 400, quelli in cui si tira l’anima coi denti. O come gli ultimi due metri di una vita, dopo aver passato dieci rinvii e anche se c’è la sosta davanti al naso a cui pare impossibile arrivare. Poi si aggiunge il fatto che la presentazione è briosa come una minestrina e ha la stessa durata di un’Entaconsulta, si capisce che la situazione non aiuta.
Comunque fra sette giorni è finita, Koris non sarà più studente. Se ne pentir&agrave? Non se ne pentirà? Fra sette (o forse otto, capace che il settimo sarà sbronza) lo scoprirete!

Annunci

Messo il tag:, , , , ,

6 thoughts on “Sette giorni

  1. mezzastrega 26 settembre 2013 alle 14:00 Reply

    ma certo che te ne pentirai… ti ritroverai d’improvviso grande! Sarà una strana sensazione, poi ti piacerà
    Su coraggio, finisci questa presentazione!

    Mi piace

    • Yaxara 26 settembre 2013 alle 14:27 Reply

      La presentazione è un crimine contro l’umanità. E da una parte non vedo l’ora di essere grande, questo schiavismo dello studente è una frustrazione.

      Mi piace

  2. Cianuro 27 settembre 2013 alle 11:18 Reply

    Che farai da grande?

    Mi piace

    • Yaxara 27 settembre 2013 alle 12:19 Reply

      No, ma son cose che si chiedono a una signora, dico?! Che screanzato! 😛

      Mi piace

  3. fradicuneo 28 settembre 2013 alle 08:01 Reply

    Questo che finisci di studiare lo pensavo anche io dopo la specialistica e dopo il primo master, ora ho finito un altro master e lo penso di nuovo…ma so che ci ricascheró!Cmq fa bene prendersi delle pause ed illudersi che non sarai piú studente!

    Mi piace

    • Yaxara 1 ottobre 2013 alle 10:39 Reply

      Io qui non ci ricasco. Vado a cercare altre gabbie di matti, se no finisce malissimo. E se dovessi tornare a studiare, mi butterei sulla chimica. 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: